Kit Harington parla della 5° stagione, del finale della serie e…. dei suoi capelli.

Prima della vicina premiere della 5 stagione di Game of Thrones, Kit Harington si è seduto con The Irish Examiner per discutere di una serie di temi importanti, primo fra tutti, i suoi capelli: “Mi irrita un po’ che mi si chieda dei miei capelli e della barba,” ha detto Harington, dopo che l’Examiner gli ha chiesto dei suoi capelli e della sua barba. “Mi piace pensare a me stesso come qualcosa in più di un capellone. Magari non lo sono. Magari sono solo un taglio di capelli.”
Lasciamo correre, perché l’attore poco dopo ha parlato di temi più succosi, come il rapporto tra Jon Snow e Stannis Baratheon, che si è presentato alla Barriera alla fine della scorsa stagione per sconfiggere l’esercito di bruti di Mance Rayder.

“La cosa interessante riguardo a Jon in questa stagione, è che ancora una volta una figura maschile più anziana di lui entra nella sua vita – Stannis Baratheon [Stephen Dillane]. Pensavo volesse dire che sono speciale e che vedeva qualcosa in me, perché questo è quello che gli è successo ogni volta. Ma quello che è interessante questa stagione è che [Jon] si rifiuta di ascoltarlo, diventa davvero sé stesso e prende le sue decisioni.” 


Kit Harington alla première di San Francisco


Questo indica che la serie si occuperà della tensione che ribolle tra Stannis e Jon Snow per tutto A Dance with Dragons. Questo è in linea con quanto Liam Cunningham (Davos Seaworth) ha detto ad Access Hollywood riguardo i “mondi che si scontrano” nella stagione imminente.

“Alcuna di questa roba potrebbe essere definita ‘vagamente dark’ molte storie sono davvero cupe quest’anno: la cosa dei mondi che si scontrano è molto interessante. Voglio dire, i nostri l’hanno già fatto alla fine della quarta stagione, arrivando al Castello Nero, incontrando Jon Snow…c’è un punto di vista positivo, il Team Stannis è probabilmente nella posizione migliore in cui siamo stati da quando siamo apparsi nella serie. Abbiamo un esercito, abbiamo avuto un po’ di successi e credo sia ora di cercare di prenderci Approdo del Re.”


Harington ha anche espresso la sua opinione sulla fine della serie, che sta girando nella fan community da qualche settimana. In pratica, si rimette nelle mani dei produttori esecutivi David Benioff e Dan Weiss.

“Non ho dubbi sul fatto che George R.R. Martin abbia un piano preciso di come finirà tutto e non ho dubbi sul fatto che David e Dan conoscano questo piano e ci abbiano lavorato assieme,” ha detto Harington. “Mi sono sempre sentito in mani sicure con questa serie, e non ho mai dubitato del genio di quei tre uomini e la loro abilità con la narrazione di concluderla in modo soddisfacente. Ci credo sinceramente. Penso che sarà un finale molto interessante e non vedo l’ora di vederlo.” 

Infine, l’attore ha parlato un po’ dei suoi progetti non legati a Game of Thrones, che dovrebbero diventare sempre più importanti ora che ci si sta focalizzando sulla fine della serie. È da qualche tempo che Harington sta cercando la sua occasione nei film – si è preso il ruolo da protagonista nel mal recensito Pompeii e apparirà a breve in Spooks: il Bene Maggiore –  ma per quanto riguarda il futuro immediato, non vede l’ora di un po’ di relax. “Non ho nulla che mi aspetta,” ha detto. “Ho rifiutato molti progetti. Ho bisogno di quel tempo e quello spazio nella mia mente per la mia creatività personale, per la mia sanità, e viaggerò di nuovo.”

Ora che è famoso, pensa sia possibile viaggiare senza essere riconosciuto?
“Se posso radermi questa,” dice Harington, strofinandosi la barba. “Sinceramente, se potessi liberarmene, sarei abbastanza irriconoscibile.”
Si torna sempre a capelli e barba con lui, non è vero?

Traduzione: Alessandra P.

Commenta questo post

Alex

Rispondi