George R. R. Martin rivela quale religione ha ispirato il Credo Militante

Zio GeorgeNello show di HBO Game of Thrones, l’efferato Credo Militante (i cui membri sono noti anche come Passeri) ha una fonte d’ispirazione ben conosciuta. Nello show, il potente culto di Approdo del Re, che sta giocando un ruolo sempre più decisivo nella quinta stagione, possiede una legione di devoti seguaci, punisce con violenza qualsiasi peccato, anche solo sospettato, ed è guidato da un misterioso manipolatore, chiamato Alto Passero. L’autore George R. R. Martin recupera frequentemente eventi ed idee dalla storia europea per la sua saga Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, e il Credo Militante non fa eccezione.

“I Passeri sono la mia versione della Chiesa cattolica medievale, con il suo personale tocco fantasy”, ha detto Martin. “Se osserviamo la storia della Chiesa nel Medioevo, ci sono stati periodi in cui i papi e i vescovi erano molto materialisti e corrotti. Non erano persone spirituali, ma politici. Stavano giocando la loro versione personale del gioco dei troni ed erano in combutta con i re e i signori. Ma ci sono stati anche periodi di risveglio e riforma della religione – il più emblematico di essi fu la riforma protestante, che ha portato allo scisma della Chiesa – nei quali c’erano due o tre papi rivali che denunciavano l’illegittimità dell’altro. Questo è quello che vedete nel Continente Occidentale. Dei due precedenti Alti Septon che abbiamo conosciuto, il primo a modo suo era molto corrotto ed è stato smembrato dalla folla durante le sommosse per il cibo [nella seconda stagione]. Quello che Tyrion nomina al suo posto è meno corrotto, ma non ha potere e non riesce a cambiare le cose. Cersei non si fida di lui perché lo ha nominato Tyrion. Quindi ora la regina deve affrontare un’aggressiva e militante riforma protestante, se vogliamo, che è determinata a far risorgere una fede che era stata distrutta secoli prima dai Targaryen”.

E ci sono altre somiglianze, più dirette, anche fra la Chiesa Cattolica e il Culto dei Sette, ha sottolineato Martin.

“Invece della Trinità della Chiesa cattolica ci sono i Sette, ovvero c’è un dio con sette diverse sfaccettature. Nel Cattolicesimo, ce ne sono tre – il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Mi ricordo che da bambino questo mi confondeva sempre. ‘Quindi ci sono tre dei?” No, un solo Dio, ma con tre sfaccettature. Ero comunque confuso: ‘Quindi lui è contemporaneamente il suo stesso padre e il suo stesso figlio?’”

 

Traduzione: Chiara B.
Fonte: EntertainmentWeekly

Commenta questo post

Alex

Rispondi