Camminata della Vergogna: la controfigura di Lena rivela i dettagli

423La maggior parte del tempo, essere una controfigura in uno show di alto profilo come Game of Thrones significa stare sotto il sole cocente durante la fotografia, mentre le vere star si rilassano e provano le battute nelle loro roulotte con l’aria condizionata. A volte, significa stare sgradevolmente vicini a fuochi d’artificio o altri attrezzi pericolosi, così non devono farlo gli attori in questione. In altri casi, può significare dover essere nudi per le riprese di schiena di un’attrice, che ha specificato nel suo contratto che nello show non si spoglierà, come Emilia Clarke.

Ma in rari casi, può significare dover fare qualcosa di davvero difficile, come nel caso di “Mother’s Mercy”. A questo punto, tutti sanno che non era di Lena Headey – anche se è stata lei stessa a recitare in più riprese della camminata, per interpretare le espressioni facciali – il corpo che abbiamo visto camminare nudo, ricoprendosi di sporcizia, fango e spazzatura mentre si faceva strada verso la Fortezza Rossa. Mentre camminava, Lena indossava un tubino marrone. Alcuni giornali hanno suggerito che la gravidanza di Lena fosse molto avanzata e che, anche se avesse voluto, non avrebbe potuto in alcun modo recitare per questa scena. Ma Lena ha solamente dichiarato che vi ha rinunciato “per varie ragioni”, fra le quali il fatto che voleva concentrarsi sulla performance emotiva, senza dover fare i conti con le migliaia di extra che fissavano il suo corpo nudo. Il suo viso è stato incollato con Photoshop sul corpo che abbiamo visto camminare.

Quindi di chi era quel corpo? Apparteneva alla donna che ha lavorato come controfigura di Lena Headey nello show, Rebecca Van Cleave. Lo show ha lavorato sodo per farla sembrare una ripresa senza interruzioni, interpretata da una sola persona, ma entro giovedì, la scorsa settimana, la stampa britannica aveva già scoperto chi fosse la controfigura, e l’ha fatta uscire allo scoperto.

“È stata una delle esperienze più spaventose, più belle e più gratificanti che potessi mai immaginare. Nemmeno in un milione di anni avrei pensato di essere a Dubrovnik, circondata da centinaia di extra e membri della squadra che mi lanciavano del cibo, ma è stato fantastico… La prima volta che mi sono tolta il vestito c’era un sacco di trepidazione. Ma è un’esperienza così ricca di emozioni per Cersei che quasi ti dimentichi che sei nuda. Sei troppo coinvolta dalla scena e da quello che stai facendo.”

Rebecca Van Cleave

Rebecca Van Cleave Controfigura di Lena Headey per la camminata della Vergogna

Rebecca e Lena hanno lavorato molto insieme, per assicurarsi di essere nello stesso stato d’animo nel quale sarebbe stata Cersei in quel momento.

“Lena è stata così brava a camminare al mio fianco e a guidarmi fra i pensieri di Cersei e fra i movimenti… Eravamo come compagne di gioco – ‘Ce l’hai!’ – e provavamo a ironizzare sul fatto che eravamo ricoperte di ogni tipo di schifezza e lo stavamo subendo insieme.”

Rebecca è stata assunta come controfigura di Lena, già sapendo di dover girare questa scena. Lo show aveva le richieste di oltre mille attrici, delle quali sette hanno volato fino a Dubrovnik per l’audizione finale. Rebecca, che è americana, non aveva mai girato una scena di nudo prima. Ma il regista David Nutter sostiene che lei era esattamente ciò che stavano cercando.

“Avevamo bisogno di qualcuno che fosse adatto fisicamente per fare la Camminata della Vergogna, qualcuno che avesse l’integrità, l’intensità e la sensibilità di Lena… Abbiamo trovato in Rebecca un’attrice eccezionale; è stata una mano dal cielo. Questa ragazza, che non ha mai fatto nulla di simile nella sua vita, aveva un tale coraggio e capiva cos’era importante e cosa superfluo… una volta averla trovata sentivo di poter riuscire a fare di tutto.”

Comunque, non è stato proprio semplicissimo. Rebecca ha raccontato che, verso la fine, si trovava nello stesso stato di sopraffazione emotiva nel quale sarebbe stata Cersei:

“In particolare nei momenti in cui mi lanciavano addosso di tutto, quando svuotavano i vasi da notte… Poi, l’ultimo giorno, si è aperto un pozzo di emozioni quando finalmente Cersei stava arrivando alla fine e ci stavo arrivando anch’io – non in senso negativo, è quasi come essere un tutt’uno con il personaggio”.

Rebecca ha detto anche che chiunque pensi che la sua presenza di controfigura tolga bellezza alla scena si sbaglia.

“Lena ci ha messo anima e cuore in quella scena. Si dovrebbe sempre parlare del prodotto finito, non di quale corpo stesse dove e di quale testa sia stata messa dove”.

Ma ammette che, la prossima volta che le verrà assegnato un ruolo così importante, spera di riuscire a rimanere calma e lucida. Per questo si pensa che non sarà in Game of Thrones, dato che nello show tutti sembrano impazzire prima o poi.

 

Traduzione: Chiara B.
Fonte: Winter is coming

Alex

Rispondi