Il cast di GoT: le scene che invidiano agli altri

Dopo il panel, abbiamo chiesto ai membri del cast di rivelarci qual era la scena nella quale avrebbero desiderato essere, o il personaggio che avrebbero voluto interpretare, oltre il proprio. La domanda bonus? Darci un’anticipazione di una parola per la sesta stagione, basata sui copioni freschi di consegna.

“Sono una grande fan delle scene fra Lena Headey e Jonathan Price, le scene fra Cersei e l’Alto Passero”, racconta Hannah Murray, Gilly, delle sue piccole invidie. “Sono entrambi così, così bravi e quella lotta per il potere che si crea, tanto, tanto strana, è affascinante – sono due persone con dei fini così diversi. Se avessi potuto stare in un angolo a guardare, come un topolino, sarei stata felice”.

Hannah sui copioni:

“Non li ho ricevuti, perciò, inesistenti. Mistero, sarebbe una buona definizione. Non facciamo più copie cartacee a causa della sicurezza, ma credo che stiano arrivando”.

Conleth Hill, Varys, ha prontamente ammesso di essere soddisfatto di tutto quello che ha fatto come Varys e di non aver bisogno di nient’altro:

“Noiosamente, adoro guardare tutti gli altri”, afferma. “Sono molto contento di ciò che devo fare e so che questa non è una risposta succosa o interessante. Adoro leggere il copione e vedere cosa succede a tutti gli altri, adoro che i nostri bambini abbiano cominciato come bambini e ora siano giovani adulti e persone meravigliose e attori brillanti, quindi adoro guardare tutti gli altri”.

SDCC shootHill sui copioni:

“Stupefacenti”.

E nonostante anche John Bradley, Samwell Tarly, adori guardare gli altri, ha detto che gli sarebbe piaciuto che Sam avesse fatto parte della follia di Aspra Dimora:

“Sapevo che sarebbe stata una sequenza fantastica”, dice. “Sai, in quei momenti, quei grandi momenti che saranno così memorabili e discussi, sarebbe bello essere coinvolti. Per delle ragioni narrative perfettamente giustificabili io non lo sono stato, ma mi sarebbe piaciuto esserci. Penso che sia un’opportunità meravigliosa per un attore ricevere un vero assaggio di come il suo personaggio reagirebbe in circostanze estreme”.

Bradley sui copioni:

Ricchi. Straripanti di idee. Game of Thrones è sempre stato stracolmo di minuscoli dettagli, e i primi copioni che abbiamo ricevuto stanno decisamente seguendo quella tendenza”.

Natalie Dormer, Margaery Tyrell, ha vinto il premio per la risposta più fuori dagli schemi:

“Chi vorrei essere? Voglio essere il drago! Drogon è in un mare di casini”, racconta. “Come quando era sulla collina ed era ferito perché l’avevano pugnalato un sacco di volte ed Emilia gli stava dicendo: ‘So che sei ferito, tesoro, ma ho bisogno che ti alzi e che voli’, e lui stava ansimando e soffiando e muovendo le ali, tipo: ‘Guarda, mamma, sono ferito, ho bisogno di dormire’. Credo che la CGI fosse fantastica. Gli effetti speciali, ragazzi, sono così incredibili. Mi piacerebbe tantissimo farmi dei puntini sulla faccia e improvvisare nella parte di un drago, perché si sente davvero emergere la sua personalità e non è un’impresa da poco. Devono avere una personalità, quei draghi”.

Natalie sui copioni:

“Non li ho ancora letti. Li ho avuti giovedì sera”, dice. “Nel lungo volo verso casa posso prendermi del tempo e leggerli tutti d’un fiato. Non ci sarà nessun tipo d’intrattenimento su quell’aereo, quindi leggerò cinque copioni di GoT”.

Intanto, a Maisie Williams, Arya Stark, piacerebbe fare un tentativo per la prigionia di Cersei:

“Penso [che mi piacerebbe] essere Cersei nelle sue scene in cella – non perché riuscirei a farlo meglio, perché Lena è stata fottutamente fantastica, ma solo perché adoro quelle scene dove il tuo personaggio è schiacciato e ha toccato il fondo”, dichiara. “Ad esempio quando sta leccando l’acqua dal pavimento, quel genere di cosa, ti coinvolge emotivamente e può essere una grande scena da interpretare. Credo che sarebbe divertente da girare”.

Maisie sui copioni:

“Non li ho guardati. Ero tipo: ‘Non li guarderò prima del Comic-Con’, perché sarei stata troppo tentata di dire qualcosa. Tutto ciò che vorremmo fare è poter dire: ‘A proposito, succede questo ed è così forte e voglio parlarne a tutto il mondo’, ma non possiamo. Per noi è più difficile di quanto pensi la gente”.

Anche a Carice van Houten, Melisandre, piacerebbe fare una passeggiata nei panni di Cersei, ma vestita:

“Credo che la Camminata della Vergogna sia stata divertente – non divertente per lei, ma una grande scena. Probabilmente [mi piacerebbe fare] quella, è bella e drammatica. Non il nudo però”.

Carice sui copioni:

“Zero, perché non li ho visti. Avevo paura a cominciare a leggerli mentre ero qui, credevo che avrei detto qualcosa che non dovevo”.

Alfie Allen, Theon Greyjoy, sarebbe stato felice di girare una certa scena sensuale, ma mortale, a Dorne.

“Probabilmente [avrei voluto essere] Bronn nella scena della prigione, mi sarebbe andato bene”, scherza Allen, facendo l’occhiolino. “Anche se è quasi morto, ha decisamente un bel panorama mentre se ne sta andando”.

Allen sui copioni:

“Imprevedibili”.

 

Traduzione: Chiara B.
Fonte: Making Game Of Thrones

Alex

Rispondi