Lo showrunner di Lost, David Lindelof, difende la quinta stagione

Damon Lindelof, produttore esecutivo di Lost e sceneggiatore di Prometheus e World War Z, in questi giorni è occupato con le varie conferenze stampa per la seconda stagione di The Leftovers, la sua serie sulla HBO. Ad Entertainment Weekly ci siamo seduti con Lindelof e abbiamo parlato di The Leftovers, ma si è scoperto che lui ha anche numerose opinioni appassionate su Game of Thrones.

Lindelof era fan dei libri prima ancora che la serie andasse in onda, ma ha letto solo i primi tre prima di fermarsi, perché voleva la possibilità di godersi appieno le varie sorprese della serie.

Sentivo quella sorta di superiorità del lettore – “Io sapevo che sarebbe accaduto e gli altri no.” Ma era mescolata alla gelosia per le persone che lo sperimentavano per la prima volta guardandolo sullo schermo. A quel punto ho smesso di leggere i libri.

Ma ora, quella “superiorità del lettore” è ancora lì, anche per le persone che hanno letto i libri più e più volte. Le situazioni hanno raggiunto un punto di non ritorno in “Hardhome”, un episodio della quinta stagione per il quale Lindelof si spreca in lodi.

Sedevo lì, con la bocca spalancata. Guardavo cinque minuti di silenzio vero e proprio – tutto quel momento in cui Jon Snow è sull’acqua e guarda il Re della Notte e lui sta facendo quella cosa da “Vieni qui, zio”. Ed ero così: “In questo momento, in televisione non c’è nulla migliore di questo.”

White_Walker

Lindelof ha detto anche che è necessario avere episodi che servono a sistemare le varie situazioni, pure quelli che fanno dire “Non sono sicuro di questa… mmm…”, in modo da avere episodi eccellenti come “Hardhome”. Non sorprende che “Hardhome” sia l’episodio preferito di Lindelof per la quinta stagione, ma io non sono d’accordo sul fatto che un episodio superbo renda una stagione bellissima. Secondo me, Game of Thrones si è un po’ lanciato di testa, nella quinta stagione, ma non per le solite ragione di cui si parla di solito sui social.

Alcuni blogger hanno giurato di non guardare più la serie, dopo alcune tra le scene più controverse della stagione, come lo stupro di Sansa o la morte di Shireen. Lindelof, che ha lasciato Twitter lo scorso anno, ha delle parole molto forti per chi ha giurato di smettere di guardarlo.

“No, non è vero. Non essere stupido.” È come se mio figlio di 8 anni dicesse, “Non siamo più migliori amici.” Quando vedo un blogger – grazie a Dio non sono più su Twitter, perché mi metterei nei guai – o un critico, o uno che riassume gli episodi, dire “Ho chiuso con la tua serie”, se fossi io a capo della serie li chiamerei e direi “Non hai più il permesso di guardare la mia serie. Avvertirò tutte le persone nella tua vita di guardarti. Assumerò un privato per controllare cosa fai con i media, e farai bene a non guardarlo più. Sicuro di volerlo fare?”

Ricordatemi di non dire mai nulla di negativo su The Leftovers. Parlando sul serio, la sua analisi su questa serie di blogger che giurano che non guarderanno mai più un telefilm che si basa su scene controverse, perché ha troppe scene controverse, è davvero accurata.

Lindelof aveva qualcosa da dire anche se quella che lui chiama “cultura dei media da clic-esca.” L’ex produttore di Lost pensa che l’intrattenimento odierno esista quasi solamente per lamentarsi e distruggere le serie, un pezzo per volta. Il mio timore è che Lindelof possa essere troppo rapido nel dire che un articolo è un’esca per clic – solo perché un blog o un sito criticano una serie tv o un libro, non vuol dire che quell’analisi sia per rubare clic.

Infine, Lindelof ha parlato del suo rapporto con George R.R. Martin, che in precedenza aveva scritto dei commenti contrariati sul finale di Lost.

C’è la schadenfreude parte di me che dice, “Beh, un po’ spero che Game of Thrones alla fine faccia schifo, così sapranno come ci si sente a sentire la gente che lo dice su di te.” Ma non credo che il finale di Lost fosse brutto. E voglio che Game of Thrones abbia un finale bellissimo, perché sono un grande fan e ho ogni ragione di credere che finirà in modo fantastico.

Io ero un grande fan di Lost, ma se Game of Thrones finisce con Jon Snow, steso sulla neve che guarda il cielo, come Jack alla fine di Lost, allora…oh merda, sta già succedendo, non è vero?

2

 

Traduzione: Alessandra P.
Fonte: WiC.net

 

Commenta questo post

Alex

Rispondi