Euron Greyjoy, la Prima e Ultima Tempesta, come Trump?

Euron2

Spoiler sull’episodio più recente di Game of Thrones.

Il nuovo Re delle Isole di Ferro, Euron Greyjoy, è un tipo spietato che non fa prigionieri. Vi strapperebbe la lingua se gli servisse un momento di silenzio. Non per nulla la sua nave principale si chiama “Silenzio” proprio perché pare che il Nostro abbia fatto strappare la lingua a tutto l’equipaggio. Ucciderebbe con piacere i suoi nipoti, Theon e Yara, così come ha assassinato il fratello, Balon. Non sappiamo quanto di questo assassinio attribuire alla premeditazione di Euron, e quanto, in percentuale, alla terribile maledizione che Stannis Baratheon, con l’aiuto dei poteri di Melisandre, aveva scagliato contro i re che sfidavano il suo diritto a regnare sui Sette Regni, ovvero Joffrey Baratheon, Robb Stark e, appunto, Balon Greyjoy. Resta il fatto che le roi est mort, e che qualcuno ne ha reclamato l’assassinio con una sconcertante facilità [NdAranel].
L’attore danese Pilou Asbæk si è preso una pausa dalle riprese di una
“grossa sequenza d’azione” nel suo prossimo film, Ghost in the Shell, per mettersi in contatto con Vulture dal set in Nuova Zelanda, allo scopo di fare una chiacchierata sulle campagne elettorali americane (sic!), la sua scena dell’annegamento, e il debole di Euron per le battute sul pene.

Il tuo account di Twitter è fighissimo. Hai anche accennato al fatto che Euron non indossa la benda sull’occhio, fra le altre leggende che lo riguardano. E poco tempo fa: “Signori e signore, vi prego di ricordare… che Euron Greyjoy è un personaggio di fantasia… Donald Trump no!!!”

[Ride.] L’ho fatto perché Game of Thrones è molto vivo nei social media. È una parte importante nella popolarità dello show. Ed è un buon modo per comunicare con la gente, per sapere cosa sta succedendo. Un paio di amici mi hanno detto: “Ti stanno paragonando a Donald Trump”, e volevo scrivere qualcosa di divertente per dire: “Ragazzi! Prima di tutto, questo è un personaggio di fantasia. E io sono un attore che lo interpreta. Sì, non ha la benda sull’occhio. Sì, non ha il Corno di Drago… O forse sì?”

Se volete la mia opinione, penso che sarebbe stato troppo banale se avesse avuto una benda sull’occhio. “È un pirata, quindi ci serve una benda.” Beh, allora ci servono anche un pappagallo e una gamba di legno. In Danimarca abbiamo questo proverbio, “Si può avere solo una cosa alla volta”. E ho pensato: “Siamo qui per costruire un personaggio. Deve sembrare un Greyjoy.” Si deve sapere da dove proviene questo personaggio. Se fosse stato un nuovo arrivato, nessuno l’avrebbe eletto. Ma tutti gli Uomini di ferro possono vedere che è proprio come loro. E spero di essere in molti episodi, molte stagioni, e di avere tempo per mostrarvi che Euron Greyjoy è un fo**uto bastardo! [Ride.] Ma un bastardo figo. Aspettate e vedrete.

Noi abbiamo interpretato il tweet su Donald Trump in un altro modo. Dato che siamo prossimi alle elezioni, l’abbiamo visto più come: “Gli Uomini di ferro avranno anche eletto Euron Greyjoy per le sue vanterie e il suo fare da spaccone, ma voi non dovete! Voi dovete votare per davvero. Scegliete bene.”

Sì, è politico. È uno scherzo, ma ovviamente è politico. Il Presidente americano non è soltanto il Presidente americano. Sarà il leader di tutto il mondo occidentale, giusto? Ha una bella responsabilità. E l’Acclamazione di Re è la cosa più vicina a una vera elezione in Game of Thrones. È la cosa più vicina alla democrazia nel Continente Occidentale.

Nei libri, non ci viene mai detto chiaramente chi ha ucciso Balon. Potremmo avere dei sospetti, ma non lo sappiamo. Ma qui, possiamo vedere che è stato Euron a commettere il misfatto, e per di più lo annuncia a tutti. Ne fa un motivo di vanto, che può attrarre elettori.

Questo dice molto sulla personalità di Euron: non gliene frega niente. Quella scena sul ponte è stata una ripresa difficile. Siamo stati lì per dieci ore, sotto una pioggia forte e fredda, nel bel mezzo della notte. E Patrick [Malahide] è stato un vero campione. Non si è mai lamentato. Ho quarant’anni meno di lui, e a volte mi comportavo come un bambino piccolo, tipo “Ho freddo!” oppure “Ho mal di testa!” Non proprio nello stile di Euron Greyjoy. [Ride.]

Hai ragione, sei più giovane di Patrick di decine di anni. Per la sua età, Euron assomiglia di più a suo nipote Theon che a suo fratello Balon. Secondo te perché?

Alfie Allen e io ci assomigliamo, vero? Magari Euron ha trovato una fontana della giovinezza! Magari ha scoperto qualcosa in uno dei suoi tanti viaggi! Non lo so. Ha viaggiato per tutto il mondo. Ha visto molte cose. Ha esperienza. E spero che userà quell’esperienza per diventare un vero Re. In Game of Thrones, non sarei sorpreso se fosse magia.

Parliamo delle riprese dell’Acclamazione di Re. Questa è stata una delle scene leakate, per via degli scatti dei paparazzi e dei droni che volavano sul porto di Ballintoy.

Il giorno dopo aver girato quella scena, sono tornato a casa e ho trovato 200 messaggi e 200 chiamate. E non sapevo perché! Pensavo che fosse successo qualcosa a un amico o a un famigliare. A quanto pare era una notizia straordinaria, in tutto il mondo, che fossi stato visto in Irlanda durante le riprese, perché Euron Greyjoy piace molto ai fan. La gente è andata fuori di testa. È stato molto intenso, tornare a casa dopo dodici ore di riprese e vedere così tanti messaggi.

Le riprese sono durate due giorni?

Ci sono voluti due giorni per girare l’Acclamazione di Re, e poi due giorni per il montaggio. L’abbiamo girata in ordine cronologico, il che ha aiutato. L’acqua era ghiacciata. Abbiamo girato l’annegamento molte, molte volte. Mi ricordo di aver guardato lungo la spiaggia, ed ero lì da cinque o sei ore, e ho visto due facce sorridenti che sembravano Gemma [Whelan] e Alfie. Stavano ridendo come dei pazzi perché loro non avevano freddo! Dovevano solo correre alle navi. [Ride.] Mi piace girare da solo scene come queste, ma a volte serve un po’ d’aiuto. Mi hanno aiutato un po’, ma non molto. Credo di essere io per il 95%. Quando posso faccio tutto io, così posso vivere ciò che vive il personaggio.

Per quanto sei stato sott’acqua?

Trenta, quaranta secondi.

Che non sembra un sacco di tempo, finché non provi a trattenere il respiro sott’acqua.

Essere sott’acqua, con un tizio che ti tiene giù, dover aprire gli occhi e la bocca, nell’acqua salata? [Ride.] Non è la cosa più piacevole del mondo. Ma è stato divertente far parte della storyline completa.

Euron Greyjoy sembra ossessionato dal pene, quindi probabilmente ha apprezzato il nudo maschile intero in questo episodio.

Sì, ma da dove vengo io siamo molto, molto rilassati su queste cose. Il cinquanta per cento della popolazione ha un pene! Lo so perché faccio parte di quel 50%. Non può scioccare la gente. Fa parte dell’universo. Fa parte della trama. E a me piace. Credo che Game of Thrones sia cercando di spingere oltre i limiti, per quanto possibile.

Questa è la tua reazione. Quale credi sarà la reazione di Euron?

Tagliatelo via. Questa sarebbe la sua reazione. [Ride.] Oppure sarebbe qualcosa di più maleducato, tipo “Se è tutto quello che hai da mostrare, allora non dovresti farlo.” Adora le battute sul pene. Ma Euron Greyjoy è imprevedibile. Abbiamo visto un lato della sua personalità, il lato volgare, il lato di Trump, ma non sarei sorpreso se in futuro dimostrasse di essere più abile con le persone. Per lui tutto è come una partita di scacchi, e il suo pensiero è “Vincerò, perché sono il più intelligente.” E se qualcuno non è d’accordo, morirà. È una palla impazzita, ma sta andando una direzione specifica.

***

Ricordiamo anche che Mr. Greyjoy si è autodefinito, in una scena chiave che è presente nei libri e che io anelavo a vedere nello show, “La prima tempesta e l’ultima”. Questa frase, in effetti, riassume tutta la sua essenza, benda sull’occhio o meno, così come una celebre altra, “The maddest of them all”. Ci ha lasciato almeno un soprannome, dunque, se non potremo chiamarlo “Occhio di Corvo”!
Euron è un personaggio che, sebbene nei libri di Martin sia comparso in modo più capillare finora, deve ancora esprimere tutte le sue potenzialità le quali, stando alle premesse, sembrerebbero essere immense. Speriamo che, come altri casi, non si riveli un buco nell’acqua.
Incrociamo i tentacoli. [NdAranel]

Fonte: Vulture

Traduzione: Mariarosaria M.
Editing: Aranel/Mariacristina M.

Commenta questo post

Aranel

Graphic & Concept Designer, Illustrator and Cartoonist. But most of all, Art Lover. Daughter of the North. Nerd, and proud.

Rispondi