Come fanno i personaggi di GoT a spostarsi così velocemente?

Per i puristi di GoT, c’è un problema assillante che ha tormentato lo show durante la maggior parte della sua durata: com’è possibile che certi personaggi sembrino saltare da un capo all’altro della mappa in un batter d’occhio mentre altri impiegano un sacco di tempo per arrivare dal punto A al punto B?
Non tutti i fan sono esperti della geografia di Westeros, anche se la sigla di apertura è una mappa in 3D, ma alcuni viaggi sono assolutamente incredibili… qualcuno a Westeros deve possedere un TARDIS!

Il problema è diventato più pronunciato recentemente. Se si parla di “viaggi rapidi” non si può che pensare a Ditocorto… deve avere un teletrasporto nascosto da qualche parte!
Per esempio, nella sesta stagione, ha lasciato la Valle a metà di “Book of the Stranger”, il quarto episodio, ed è arrivato a Città della Talpa all’inizio di “The Door”, il quinto.
Questo significa che ha viaggiato dalla Valle a Città della Talpa molto più velocemente di quanto hanno impiegato Sansa e Brienne per viaggiare da Grande Inverno al Castello Nero, una distanza minore (ci hanno messo tre episodi). Dannazione, è stato un viaggio più rapido dell’anno scorso, quando lo stesso Ditocorto e Sansa hanno viaggiato dalla Valle a Grande Inverno, impiegando ben due episodi e per una distanza minore!

Anche Theon e Yara sono andati abbastanza bene ultimamente.
In “The Broken Man”, i fratelli Greyjoy sono a Volantis, quindi hanno navigato attorno alla punta meridionale di Westeros e attraversato il Mare Stretto dopo essere scappati dall’Acclamazione di Re sulle Isole di Ferro in “The Door ”, due episodi fa. Una distanza notevole per così poco tempo.

Theon-Yara-drinking

Il produttore e scrittore di GoT, Bryan Cogman ha offerto una spiegazione per alcuni di questi “salti temporali” a Entertainment Weekly:

Le linee temporali tra le varie trame non sono necessariamente le stesse in uno stesso episodio. Per esempio, il “Tour del Nord” in cui si sono imbarcati Jon e Sansa, occuperebbe probabilmente un paio di settimane, ma la storyline di Arya degli ultimi episodi si trova un intervallo di pochi giorni. Abbiamo capito tempo fa che se ci fossimo impegnati a far quadrare tutti gli “spazi temporali” tra tutti i personaggi, l’impeto del momento ne avrebbe sofferto.

Possiamo capire quello che intende Bryan Cogman, perché è il modo in cui è montato lo show, ma sembra comunque che Ditocorto sia stato in grado di compiere un lungo viaggio in meno tempo di quanto impiegato da Sansa e Brienne per una distanza minore. Se, come sembra voglia farci capire Cogman, il viaggio di Ditocorto è durato più di quanto è sembrato, perché non inserire una scena in cui lascia la Valle un paio di episodi prima, così il suo viaggio sarebbe più coerente con altri eventi dello show?

Qui sotto, troverete una versione illustrata dei viaggi che abbiamo nominato. La linea blu rappresenta il viaggio di Ditocorto dalla Valle a Città della Talpa in un solo episodio, e la linea rossa indica il percorso dei fratelli Greyjoy dalle Isole di Ferro a Volantis in due. (Abbiamo inserito anche il viaggio di Yara dalle Isole di Ferro a Forte Terrore, per il quale ci sono voluti sei episodi, in rosa.) Come potete vedere le distanze coperte sono ampie, e non stiamo certamente chiedendo il 100% della precisione, ma almeno un po’ di tempo in più tra i diversi spostamenti aiuterebbe a mantenere un’apparenza di realismo. Ce l’abbiamo proprio con te, Ditocorto.

Official-Map-A-Song-of-Ice-and-Fire

Pensate che la spiegazione di Cogman regga?
Personalmente trovo tutto ciò molto sensato e soprattutto necessario.

 

Fonte: Winteriscoming.net
Traduzione: Mariarosaria M.
Editing: Alex A.

Commenta questo post

Alex

2 Comments

  1. Sansa e brienne viaggiavano (se non ricordo male) con due cavalli in 3 e sia lei che lo scudiero non sono cavalieri provetti, oltre che brienne con quella corazza addosso avrà fiaccato quella povera bestia in 4 e 4 – 8. Ditocorto non sappiamo se sia arrivato con mezza armata o da solo. Ma sicuramente con un cavallo fresco e forse prendendo qualche scorciatoia rispetto a sansa e brienne.
    Anche a me è sembrato che ci abbia messo poco. Ma il paragone sarebbe come farlo tra uno da solo su audi e 3 persone con una panda.

  2. Gli spostamenti sono il male minore in una serie che sta evidentemente accelerando essendo alle ultime stagioni. Si è capito benissimo poi che le storylines nello stesso episodio non sono necessariamente in contemporanea! Basti pensare solo al primo episodio: alla Barriera si riprende dallo stesso momento del finale della stagione precedente, con il cadavere di Jon nella neve: è ancora notte e due puntate dopo, quando Melisandre lo fa tornare in vita, è ancora la stessa notte o quasi (delresto non potevano far decomporre il corpo di Jon!), invece Sansa è in fuga nel primo episodio,è giorno, probabilmente lo stesso giorno in cui è saltata dalle mura, ovvero prima che Jon fosse ucciso di sera. E quindi parte della sua fuga avviene prima ancora dell’assassinio di Jon ,durante la lunga notte della sua morte/resurrezione, durante il giorno dopo quando lui impicca Olly e Alliser, e probabilmente passa altro tempo dall’esecuzione al momento in cui lui sta partendo…questo per rendere possibile il loro incontro. Perchè se Sansa fosse fuggita e avesse incontrato Brienne nello stesso momento in cui Jon era morto alla Barriera, calcolando i tempi non lo avrebbe incontrato mai, perchè lui sarebbe già partito per il sud. Allo stesso tempo vediamo, nel primo episodio, Arya a Bravoos, di giorno, già cenciosa che chiede l’elemosina: è chiaro che per lei invece sono passati giorni e giorni dagli eventi del finale di stagione. Certo per Ditocorto in effetti ci sono troppe discrepanze perché non si può far credere che il suo arrivo alla Valle e la partenza per il Nord siano precedenti, perchè lui già sa della fuga di Sansa, quindi i suoi tempi dovrebbero coincidere con quelli della giovane Stark! Ma vabbè… Come dicevo le discrepanze peggiori non sono queste, ma piuttosto che Sansa confezioni abiti con ricami elaboratissimi in due giorni (prendendo dove poi i tessuti? nel centro commerciale “Alla Barriera”, in mezzo alle lande desolate spazzate dalla neve?), o che il bambino di Gilly abbia si e no un anno, quando invece è nato già nella terza stagione, mentre Bran e Rickon sono diventati due ragazzoni, da bambini che erano? Per non parlare di Tommen e Myrcella! (ed Edmure poi dice chiaramente di essere stato imprigionato per anni , e le nozze rosse sono avvenute alla fine della terza stagione).

Rispondi