Il Regista sull’incontro Jon/Ramsay e Ramsay/Sansa

 Per quelli che non l’hanno letto, ecco alcune delle nostre domande cui il regista ha risposto in maniera esaustiva riguardo ad alcune riprese della battaglia.

Entertainment Weekly: Jon che picchiava Ramsay è stato un momento emotivamente soddisfacente, parlando in termini di sete di sangue, che finalmente fa entrare in contatto questi due personaggi. Com’è stato riprendere quella scena.

Miguel Sapochnik: Abbiamo passato un’intera giornata a picchiare Ramsay. Era un po’ surreale ma è stato in gran parte divertente. Nel senso che devi renderlo divertente per toglierne la crudeltà sul set.

Kit ed io avevamo discusso in precedenza di cosa fosse quel momento e di come quella fosse una vittoria vuota per Jon. Il suo personaggio s’immerge nell’oscurità in alcuni aspetti in questa stagione. La sua fede nell’umanità è spezzata e fragile, è stanco di combattere e di vivere eppure sembra che non possa morire e in un certo senso si sente perso.

Da un punto di vista, la Battaglia dei Bastardi riguarda il suo viaggio di risurrezione, e all’ultimo momento riscopre il desiderio di vivere.

E mentre prendevamo questa cosa in considerazione e come potevamo mostrare questo conflitto in un giorno, Kit mi ha detto “Lo picchierò come se stessi impastando il pane.” E ho pensato fantastico; sarà intenso e orribile allo stesso tempo.

E questo è quello che abbiamo fatto. Il povero Iwan ha preso qualche colpo al mento un paio di volte, ma ha fatto un lavoro incredibile. Entrambi l’hanno fatto. C’è questo strano momento in cui Iwan smette di accartocciare la faccia per ricevere i colpi e si rilassa nel farlo. Dalla ripresa sembra che abbiamo usato qualche effetto digitale per cambiargli i connotati, ma è tutto vero. È davvero sconcertante e disturbante in un certo senso.

Kit Harington panettiere

La scena finale con Sansa e Ramsay ha messo fine alla storyline più controversa dello show, quali erano i tuoi obiettivi per quella scena? Quando Ramsay ha fatto attaccare Lady Walda dai suoi cani, non è stato mostrato niente in realtà. Quali possibilità sono state soppesate per quanto mostrare qui?

Devo ammettere che volevo che le persone iniziassero a provare qualcosa di diverso per Ramsay, nel meraviglioso modo in cui GoT capovolge le situazioni, ma gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss, sono stati chiari: Non volevano che nessuno simpatizzasse per Ramsay Bolton e questa volta volevano sangue.

In un senso concordo, non è il momento di essere moralmente ambigui, Ramsay deve morire, e in modo orribile. Questo è quello che il pubblico si aspetta di vedere. Detto questo, non c’è bisogno di soffermarsi molto sul massacro reale. Quello che viene lasciato alla nostra immaginazione è sempre peggio. Il momento più efficace per me è il suono di un maiale che stride che si sente da Ramsay in sottofondo mentre Sansa si allontana. A quanto pare questo è quello che succede realmente se strappi la trachea a qualcuno mentre è ancora vivo e sta respirando.

L’altra cosa che ho adorato è il primo piano di Sansa mentre guarda i cani che attaccano. C’è un attimo in cui si gira per andare via ma si ferma e torna a guardare, persistendo per un altro momento. Quella è la mia ripresa preferita dei miei episodi di quest’anno.

Traduzione: Mariarosaria
Editing e adattamento: Quinn

Commenta questo post

Quinn

Rispondi