Ecco perchè la Brexit non influenzerà Game of Thrones

La produzione nordirlandese di Game of Thrones
non è compromessa dalla Brexit

All’indomani del macello Brexit, i fan si sono preoccupati delle conseguenze per Got.
Una delle zone principali delle riprese dello show fin dalla prima stagione è stata infatti l’Irlanda del Nord (NI), dove, come sappiamo, vengono utilizzate sia location esterne che in studio, il più famoso è il Paint Hall (Studios di Titanic) a Belfast.

Le riprese della settima stagione nella seconda metà di quest’anno sono troppo vicine perché subiscano delle conseguenze. Nessuno sa quanto dureranno le negoziazioni di uscita e quando inizieranno.
Questa situazione potrebbe avere un potenziale impatto solo sulla stagione finale… Ma, a quanto pare, i fondi e gli incentivi che GoT riceva da NI Screen, NI Invest e programmi che coprono l’intero Regno Unito non vengono dall’Unione Europea.
Come scrive Deadline Hollywood, c’era un supporto in più proveniente dal Fondo per lo Sviluppo Regionale Europeo, ma è stato interrotto già un paio di stagioni fa.

Il reporter ha anche ottenuto una dichiarazione chiarificatrice dalla HBO e da NI Screen:

HBO: Secondo le nostre previsioni il risultato del referendum UE non avrà alcun effetto concreto sulla produzione HBO Game of Thrones.

NI Screen: Questa dichiarazione conferma che i fondi di produzione di Northern Ireland Screen provengono dall’Esecutivo del Nord Irlanda attraverso NI e non utilizza fondi provenienti da programmi finanziati dall’Unione Europea. Siamo impazienti di continuare i nostri affari come sempre.

Un brindisi a Game of Thrones allora, i cui finanziamenti rimangono intatti! ♥

Per un fan di GoT, ogni scusa è buona per bere del… VINOOOOOOH!

Diffidate dai mille articoli che si trovano sul web, la nostra serie tv preferita è sana e salva.

 

Traduzione: Mariarosaria M.
Editing: Alex A.
Fonte: WatchersOnTheWall

Commenta questo post

Alex

Rispondi