Maisie: racconti dal set, una possibile Stark Reunion e gli Emmy!

Maisie Williams sulla settima stagione: ‘Le cose belle devono finire’

Maisie per Variety, una lunga intervista dove parla di una giornata sul set, specialmente quella dove sgozza Walderone nostro, racconta il cambiamento di Arya e cosa potrebbe succedere in caso gli Stark rimasti si rincontrassero, conclude raccontando com’è per lei, giovane attrice, ricevere la sua prima nomination agli Emmy!

Come ti senti all’idea che sia stata Arya a uccidere Walder Frey, visto che i fan lo volevano morto dalle Nozze Rosse?

Ero così elettrizzata . [Ride] Veramente tanto elettrizzata. E questo è quello che mi ha detto chiunque – chiunque della troupe. Mi piace parlare dello show con la troupe, sono tantissimi; discutendo con tante persone diverse sulla serie, hai un’idea generale di quello che il mondo ne pensa, quello che piace o meno.

Ci sono così tante persone, ognuna viene da dipartimenti diversi, lo guardano tutti per varie ragioni, quindi ti fai davvero una buona idea di cosa si aspettano di vedere e per cosa sono elettrizzati.

Ma su una cosa erano tutti d’accordo:

“Hai la migliore vittima di qualunque omicidio. Non penso ci sia una persona al mondo che non sarà contenta della fine di Walder Frey,”

C’è questa ripresa in cui abbiamo fatto un primo piano ed io gli taglio la gola e lui sta sanguinando e questa piccola goccia di sangue finisce sul mio collo, appena sopra la clavicola. Non c’è stato sangue dappertutto in stile Tarantino, solo questa piccola goccia ed è successo naturalmente, in modo realistico, e non si sarebbe potuto fare di meglio, nemmeno il reparto trucco!

E Fabian (Wagner, il direttore della fotografia dello show), il modo in cui mi ha illuminata in quella scena, ero così impassibile e figa – un sacco di cose sono andate benissimo e il pubblico l’ha amato!

Quali sono le logistiche per filmare una scena del genere?

Abbiamo tutti dei cambi d’abito, ma ci vuole così tanto tempo che non vuoi arrivare ad usarli, quindi le persone sono pronte con gli asciugamani per il sangue e i tecnici della scenografia sono pronti a cambiare il pasticcio e a metterci una nuova crosta di pasta in modo che tu possa rivelare di nuovo il dito 😆 . C’è così tanto lavoro dietro, le persone magari pensano che le scene con molti dialoghi siano difficili – e lo sono, ma ti ci prepari bene e una cosa tira l’altra.

Una ripresa come quella, è solo una giornata molto confusionaria, abbiamo iniziato facendo parte della scena in precedenza con la serva: entri in una normale situazione di dialogo e poi vai a farti cambiare la faccia. La truccatrice mi mette le protesi e “mi da un volto”, poi arriva la parrucchiera e si va con la parrucca, dopo ci sono le protesi e David (Walder Frey) va a mettersi un grosso collo finto e aspettiamo per circa un’ora mentre lo fa.

Quando siamo pronti procediamo con il taglio della gola, e gli adetti agli effetti speciali entrano in scena con tutto il sangue che si assicurano esca fuori perfettamente –“vuoi che goccioli o che spruzzi?”- quindi significa solo che la giornata è molto lunga e noiosa, ma è qualcosa che adoro fare! Come attore, niente può prepararti a quello che fai sul set; ogni giorno è diverso. Si tratta solo di provare a fare bene le scene ogni volta, senza pensare a chi altro sta di fronte a te o intorno, a perdere sangue con asciugamani o ad accendere fuochi ecc.

Pensi che sia un buon progresso per Arya, che lei goda chiaramente dell’uccidere persone che sono sulla sua lista?

Mi preoccupa, perché – ruberò qualcosa che ha detto Kit Harington in un’intervista, perché era una frase perfetta – è triste quando i nostri eroi esagerano e non fanno soltanto il loro lavoro, ne godono e vedi questa strana luce negli occhi.

Penso che sia così perché m’importa di questa ragazzina e lei è ancora una ragazzina. Come membro del pubblico, sei tipo: “Arya è troppo cazzuta e uccide la gente ed è figo,” ed io, “sì, grazie, sono lusingata, ” ma da un punto di vista personale non puoi semplicemente dire “Interpreto un personaggio fighissimo, uccide tutti!”.

Questo non dà nessuno stimolo, nessuna ragione e nessun obiettivo. Per me, come attrice, cerco di non pensare “questa scena è così figa!” Provo a entrarci “Perché c’è questo strano sorriso sul suo volto? Da quanto pensa a questo momento? Quando ha saputo che Walder Frey ha ucciso la sua famiglia?” Devi giustificare tutto questo e renderlo realistico!

La sesta stagione è stata particolarmente preoccupante per i fan degli Stark, non solo perché il povero Rickon è morto, ma Arya, Sansa, Jon e Bran passano tutti quella linea morale a un certo punto. Sembra davvero indicare la fine dell’innocenza per tutti loro.

Vero? Che cosa si aspettavano, abbiamo avuto la peggio sin dal primo episodio – uno degli Stark più giovani viene spinto fuori da una finestra nel primo episodio, e da allora in ogni episodio, la gente ci ha fottuti in ogni modo. [Ride] E adesso, speriamo di avere la nostra vendetta, ma ne saremo anche un po’ scombussolati.

Speriamo di restare sani e di rimanere sulla retta via o possiamo semplicemente diventare una banda di fuorilegge e fomentare una rivolta, sarebbe divertente anche quello!

Gli Stark sopravvissuti sono cambiati tantissimo dalla prima stagione – cosa pensi che la sorprenderà di più di Sansa, Jon e Bran quando Arya li rincontrerà?

Penso che sarebbe sorpresa di quanto è andata male anche a loro. Lei si sente così sola; tutti si sono sentiti così a lungo. Rincontrarli e scoprire che è andata male per tutti… Lei spera quasi in una riunione in cui tutti dicono “oh, Arya, sei salva!”. Ma tutti sperano questo: una famiglia in salvo che allarghi le braccia e “oh, grazie al cielo sei a casa,” ma in realtà siamo tutti un po’ stanchi, siamo esausti e abbiamo perso il divertimento ingenuo di quando eravamo bambini.

Penso che quello che la scioccherebbe di più, sarebbe scoprire di non essere stata la sola a passare un inferno e nessuno è più lo stesso e non lo saranno mai più. Sarebbe molto triste per lei.

Jon e Arya sono sempre stati i bambini Stark più affiatati – pensi che scoprire che sono cugini cambierebbe qualcosa per lei?

Sarebbero comunque molto vicini. Penso che sarà difficile per Jon accettare Arya per com’è adesso; lui vorrebbe essere leale ed eroico e proteggere le sue sorelline, ma quella non è più la sua vita. Non è mai stato qualcosa che lei voleva e adesso non tornerà di certo indietro – è molto più efficiente a combattere con Jon più di qualunque altro dei suoi soldati.

Si è allenata per anni, è come un agente della Stark CIA, e penso che se si rincontrassero, Jon la respingerebbe. Non è una cosa rude, è insito in lui, proverebbe ad assumersi la responsabilità di mantenere in vita la famiglia, poiché le cose sono andate piuttosto male da quando ce ne siamo andati tutti – Sentirebbe di doverlo a Ned e al nome Stark di tenerci in salvo.

Non sarebbe per crudeltà, ma non penso che capirebbe che è una cosa stupida da fare e Arya invece sarebbe un’aggiunta incredibile in battaglia, utile ed efficiente.

Con chi vuoi di più che Arya interagisca nella prossima stagione?

Sarebbe meraviglioso lavorare con uno degli Stark di nuovo, ma voglio solo che lei veda Melisandre o Cersei e che non muoia nel finale! Cancellare un altro nome dalla lista magari! Ma poi penso che il pubblico potrebbe venire a cercarmi, perché anche se non a tutti piace Cersei, noi amiamo odiarla ed io amo odiarla.

Per il punto in cui siamo nella storia, sarebbe bello incontrare una delle due e passarle a fil di spada  😈

Secondo me Melisandre la incontrerà di sicuro! -Quinn-

Secondo me Melisandre la incontrerà di sicuro! -Quinn-

Come ti senti per il numero più corto di episodi della settima stagione?

È brutto per il pubblico perché loro adorano gli episodi, ma una cosa che non faremo mai con questo show è trascinarlo per le lunghe, ed io sono molto elettrizzata per questo. Troppi show partono con l’idea di fare uno telefilm grandioso ma alla sesta stagione si pensa solo a fare soldi e tutto quello che si vuole fare è scrivere più episodi per guadagnare di più.

Game of thrones fa un sacco di soldi, e sarebbe facile per la HBO dire “faremo altre quattro stagioni da 12 episodi l’una”. Rispetto molto D&D per essersi impuntati su questo e aver detto “no…racconteremo questa storia, la finiremo e sarà definitivo.”

Le cose belle devono finire o non saranno più belle. Non dura per sempre e abbiamo fatto quello che siamo venuti a fare, è il momento di finire, e avrà la fine che ha sempre dovuto avere ed è perfetto. David e Dan hanno iniziato a scrivere questo show conoscendo la fine, non sapendo che sarebbe stato prodotto davvero che ci sarebbe stato permesso di realizzare così tante stagioni – all’inizio eravamo pronti a farne solo una.

Qual è la parte più bella della tua nomination agli Emmy?

L’industria filmica, qualunque industria, è molto discriminante in base all’età – per un motivo o per un altro, le persone più giovani vengono spesso saltate.

È una delle cose più difficili da cambiare, perché le sole persone che combattono per questo sono giovani, e quando qualcuno è disposto ad ascoltare, sono già cresciuti. Al momento nel Regno Unito, molti 16 enni combattono per votare, e quando qualcuno vorrà ascoltarli avranno 18 anni: “beh adesso puoi votare, divertiti!”.

È straordinario essere riconosciuta dall’Academy, è strabiliante, davvero – non è qualcosa che succede spesso, perché non sarò giovane per sempre, significa molto avere 19 anni. Far parte dei giovani attori che vengono riconosciuti è molto speciale!

Traduzione: Mariarosaria M.
Editing & Adattamento: Quinn

 

Commenta questo post

Quinn

Rispondi