Sansa/Jon/Littlefinger: Come si evolverà la situazione a Winterfell?

L’argomento Sansa/Littlefinger/Jon dopo l’ultima scena in “Winds of Winter” è fra i più discussi nel web.

Sia Sophie che Aidan hanno rilasciato interviste a riguardo, rimanendo piuttosto vaghi sulla questione.

Sophie recentemente al ComiCon di San Diego ha fatto come al suo solito, uscendosene con la frase: “Vorrei vedere Littlefinger sul trono” ed è stata fischiata da tutta la Hall H  😆

L’attrice ha ribadito che secondo lei Sansa vuole bene a Jon ma fra di loro si è formato un leggero attrito, una sorta di competizione “fra fratelli”.

Lei non ritiene che Jon sia abbastanza competente nel poter governare il Nord e avrà bisogno dell’aiuto politico/strategico di Sansa (come è stato dimostrato verso il finale di stagione) e lei vorrebbe avere un minimo di controllo e credito per quello che può fare e che ha fatto.

Dai vari commenti in rete, un utente di wotw ne lasciò uno piuttosto dettagliato sulla situazione a Winterfell. 

Considerazioni sul rapporto fra Jon e Sansa:

Noi siamo convinti che entrambi si vogliano bene e che siano felici di essersi finalmente ritrovati ed essere tornati “a casa” (questo lo si vede dal loro primo incontro dopo anni).

TUTTAVIA, molti si sono sentiti più in favore di Sansa quando Jon è stato proclamato Re del Nord.

Nessuno ha riconosciuto il suo contributo – considerando che la maggior parte degli uomini che urlavano “Re del Nord!” (inclusa Lyanna Mormont) non sarebbero stati in quella stanza, se non fosse stato per le decisioni e le azioni di Sansa.

Se Jon fosse stato una donna, probabilmente nessuno di loro gli avrebbe giurato fedeltà, e si sarebbero rivolti verso la vera Stark, cioè Sansa. La sua situazione ci rende ancora più comprensivi se pensiamo che, per assicurarsi l’intervento dei Cavalieri della Valle, Sansa ha dovuto riprendere malvolentieri i contatti con Littlefinger con cui probabilmente sperava di non avere più nulla a che fare.

Quindi, se Sansa si sente “agitata” o “gelosa”, è totalmente comprensibile.

Jon sa cosa ha fatto Sansa, gliene rende atto ma non sa veramente cosa è stato per lei doverlo fare.

Sophie dice che a Sansa non importa il trono, ma solamente vendicarsi e riprendersi la sua casa, ma per doverlo fare è dovuta giungere a compromessi. Probabilmente al suo posto molti si sentirebbero allo stesso modo.

Con ciò, però, non vogliamo dire che non siamo d’accordo con la loro scelta: (quella di eleggere Jon come Re del Nord) lui è decisamente un leader che ispira speranza e coraggio nelle persone che lo circondano malgrado nello show sia terribile in politica; sappiamo che nei libri la vena “politica” è già in lui dall’ultimo libro ADWD quando parla con Stannis consigliandolo e quando combina il matrimonio Thenn.

Sansa avrebbe una posizione migliore se diventasse la sua consigliera, dato che le darebbe più possibilità di successo rispetto a una posizione da comandante, simbolico o militare.

Sansa tradirà Jon? Ne dubitiamo. Ecco perché.

Sia gli attori che D&D stanno suggerendo, molto apertamente, che nella settima stagione ci sarà un conflitto fra Sansa e Jon, probabilmente alimentato da Littlefinger che non aveva considerato sicuramente l’incoronazione di Jon nei suoi piani.

Entrerà in gioco anche il fatto che Cersei sarà a capo dei 7 regni e datele il tempo di sapere che a Nord gli stark si sono ripresi Winterfell e vedremo cosa succede….

Questo è il campanello d’allarme #1.

Se tutti si stanno sforzando per farci credere qualcosa, probabilmente quel qualcosa non succederà.  😆 

Tradire l’ultimo membro rimasto della sua famiglia contraddice l’intera evoluzione caratteriale di Sansa.

La sua storia è tutta incentrata sul volersi allontanare dalla propria famiglia per cercare di diventare regina e vivere nello sfarzo, ma dopo averla persa ha capito il suo valore. Sansa cerca, per quanto possibile, di riprendersi Winterfell con l’aiuto di Jon, che è il fratello bastardo, a cui non ha mai prestato nessun interesse e che ora è l’unica persona “cara” ad essere vicino a lei.

Come lei stessa ha detto nell’episodio finale, all’inizio pensava solo a ciò che voleva e mai a ciò che possedeva.

Detto questo, vi pare possibile che possa terminare la sua evoluzione ritornando al punto di partenza? Tradendo la sua famiglia e distruggendo gli inizi di potere e di stabilità che il suo casato ha cominciato a ricostruire sotto il comando di Jon? Non può essere. Se lo facesse, starebbero rovinando svariate stagioni di evoluzione del personaggio e sarebbe semplicemente una storia orribile!

Infine, ecco l’ultima ragione per cui, a nostro avviso, Sansa non tradirà Jon: la conclusione si avvicina. Allo show rimangono 13 episodi probabilmente.

Jon deve sopravvivere fino alla fine.

Inizierebbero davvero una nuova faida famigliare adesso – un conflitto che SAPPIAMO che Jon non può perdere perché è destinato a combattere in una battaglia più grande – o userebbero il tempo rimasto per cercare di far tornare i conti? Sarà decisamente la seconda opzione.

E sapete quale personaggio è ancora nel pieno dei giochi? Ditocorto.

Man mano che nello show le minacce soprannaturali si fanno più vicine, la politica e i complotti dovranno finire.

Ciò significa che è giunta l’ora di Ditocorto. E in molti potrebbero credere che sarà Sansa a farlo fuori, perché a livello narrativo è la cosa più plausibile.

Ditocorto ha svelato le sue carte nell’episodio finale.

Sansa sa quanto lui sia inaffidabile e a quanto pare quale sia il suo vero desiderio. Probabilmente Sansa verrà a sapere di come abbia tradito Ned, dato che la Fratellanza senza Vessilli si sta dirigendo a Nord, incluso il Mastino che era presente quando Ned è stato incarcerato.

Perciò, anche se è vero che forse Sansa prova un po’ di risentimento nei confronti di Jon riguardo la faccenda del Re del Nord, secondo noi non tradirà proprio lui.

Forse nella settima stagione il ruolo di Sansa sarà fare in modo di rovinare Ditocorto, mentre lui cerca di convincerla a opporsi a Jon, e lei magari in un primo momento glielo farà credere o avrà qualche dubbio, giusto per tenerci sulle spine!

E adesso… immaginiamo questa conversazione che avverrà sicuramente  nella settima stagione:

Il Mastino si presenta a Winterfell insieme alla Fratellanza per proclamare la loro alleanza agli Stark.
Littlefinger: ” Non puoi fidardi di lui, fino a poco fa era alleato con i Lannisters”
Mastino: “Come te, quando hai tradito Ned Stark nella sala del trono per servire i Lannister puntando un coltello alla sua gola?”
Sansa: “Jon, portami un ceppo”
Mastino: “E un paio di galline”
Tormund: “E un’orsa”

Conspiracy & Theory: Quinn

Commenta questo post

Quinn

One Comment

Rispondi