George R.R. Martin non riesce a dormire per l’ansia da elezioni

La votazione di oggi per gli americani, comunque vada, sarà un punto di svolta per la loro società. Ormai la campagna elettorale negli Stati Uniti è in corso da più di 18 mesi.

Perlopiù, George R. R. Martin ha deciso di non dire nulla sull’argomento, anche se i fan potrebbero aver indovinato quale sia il suo schieramento, dato che in precedenza aveva fatto alcune dichiarazioni di orientamento liberale. Lo scorso fine settimana però la diga ha ceduto.

Tutto è iniziato il 2 novembre, quando ha annunciato di aver votato in anticipo. L’ha scritto in uno dei classici post “imparziali” che si leggono sui social delle celebrità, che sanno che molti dei loro fan non condividono le loro opinioni, e quindi non vogliono fare torto a nessuno. (Alcune righe dal suo post: “Fatelo per l’America, fatelo per il mondo, fatelo per i vostri figli, fatelo per i popcorn… ma FATELO.)

Ma alcuni giorni dopo, Martin ha cambiato posizione. Il 4 novembre, sul suo sito è apparso un lunghissimo papiro che sollecitava tutti a votare per Hillary Clinton, o perlomeno a non votare per Donald Trump. In parte la ragione di questo post è stata la paura che il New Mexico, dove Martin è nato, e che nell’ultimo ciclo è risultato essere quasi completamente democratico, possa iniziare a barcollare.

Dal blog di Martin:

In tutta la mia vita, non ho mai visto un candidato alla presidenza meno adatto per guidare la nostra nazione.

Non deve piacervi Hillary. Non dovete ascoltare quello che dice Hillary a proposito di Trump, o quello che dico io. Dovete solo ascoltare Trump. Se l’avete fatto, e pensate ancora di votare per lui… bè…

Da quel momento, il suo NotABlog appare costellato di post più brevi, tutti a favore della Clinton, compresi un video di Seth Meyers e un post che si prendeva gioco delle notizie giunte dall’FBI sul fatto che le nuove email della Clinton non debbano essere indagate. Insomma, Martin ha reso ben noto il suo voto.

Domenica, ha ammesso apertamente che l’ansia per le elezioni ha preso il controllo della sua vita.

Le elezioni mi rendono ancora molto, molto ansioso. Non dormo bene, e controllo FiveThirtyEight (NdT: un sito web americano che riporta i risultati dei sondaggi) tre dozzine di volte al giorno, sperando in qualche buona notizia. Martedì non arriverà mai abbastanza in fretta per me. Credo di parlare per molti americani quando dico che non vedo l’ora che tutto questo finisca. È stato ORRIBILE. Martedì sera, sarò o sollevato o con tendenze suicide. Credo di parlare per molti americani anche riguardo a questo.

Manca poco zio… fatti passare l’ansia. Un ottimo metodo per rilassarsi?

SCRIVERE.


Traduzione: Chiara B.
Editing e adattamento: Alex A.
Fonte: WiC.net

Alex

Rispondi