Isaac in una intervista descrive la settima stagione: “Legami”.

L’anno scorso è stato abbastanza difficile per Bran Stark in Game of Thrones, e a quanto pare questa cosa non cambierà.

Isaac Hempstead Wright si è presentato ieri sera al Game of Thrones Live Concert Experience al Madison Square Garden di New York, e Entertainment Weekly era sul posto.

Isaac aveva un bel po’ di cose da dire riguardo alla trasformazione (non “crescita”) dello Stark menomato e sulla tragica perdita dei suoi compagni. Per fortuna, la solita tragedia alla Game of Thrones è molto lontana per l’attore:

Abbiamo finito all’inizio, e questo mi ha aiutato molto. Penso filmassero fino a febbraio, ma io avevo finito [nel 2016] quando tutti stavano tornando.”

Riguardo alle riprese senza Kristian Nairn, che è stato suo compagno e amico sin dalla prima stagione, a quanto pare

è solo strano. Sento un vuoto, dov’è il mio compagno di set? Anche se c’è molta più tranquillità adesso.[Ride]Sto scherzando! Non glielo dite.”

Nonostante i sacrifici strappalacrime di Estate, Foglia(Kae Alexander), il Corvo con Tre Occhi(Max von Sydow) — e per ultimo, ma non meno importante— Hodor (Kristian Nairn), Bran si ritrova in una posizione precaria all’inizio della prossima stagione:

Lo dirà a Jon? Troverà qualcuno? Riuscirà almeno a superare la Barriera? È rimasto solo con Meera adesso…nel bel mezzo del nulla, quindi la situazione non è delle migliori.”
Improvvisamente ha perso le gambe, poi la sua famiglia è stata uccisa, la sua casa data alle fiamme, okay…

Però quello a cui Bran pensa più di ogni altra cosa è questo senso di responsabilità e determinazione verso un obiettivo e non si tratta più di essere un bambino e di fare tutto quello che gli va. Bran ha sicuramente capito che questo è fuori dal suo controllo. Lui è un pezzo sulla scacchiera che deve fare una mossa, ma per ora non sa quale.”

Questa ricerca ha fatto crescere il cucciolo Stark? Secondo l’attore, non esattamente:

Penso che Bran abbia superato il ‘crescere’. Crescere o diventare un adulto non è più sulla sua lista di cose da fare. Fa solo quello che deve. È su un altro piano. Non è che deve crescere e dimostrarsi un uomo.”

Sembra che Bran Stark non stia tanto “crescendo”, si sta trasformando in qualcosa di completamente diverso…Forse qualcosa che gli permetterà di incarnare il suo fantomatico ruolo. Sarà parte della storia di Bran per la settima stagione? Forse…Isaac non lo dice. Tuttavia, lascia cadere degli indizi dei quali il mentore-albero di Bran sarebbe orgoglioso. Quando gli è stato chiesto di definire la prossima stagione in una parola, ha detto:

  • “Probabilmente ‘legami’
    – “Legami con gli Stark?”
    [Alzata di spalle] – “Prendetela come volete.”
Se volete leggere l’intervista completa, andate su Entertainment Weekly.
Traduzione: Mariarosaria
Editing & Adattamento: Quinn

Quinn

Rispondi