Intervista a Isaac Hempstead-Wright: da Game of Thrones a GQ!

Isaac Hempstead-Wright (Bran Stark) ha finito di girare la settima stagione di Game of Thrones piuttosto presto, e da allora ha iniziato a lavorare piuttosto sodo… nella moda! È apparso nel numero primaverile di GQ Style, in un servizio scattato dal fotografo Drew Jarrett.

La scelta della camicia è stata molto coraggiosa…

In un’altra fotografia dello stesso servizio postata da Wright su Instagram, possiamo vedere che il suo stile è sempre molto all’avanguardia… E non pensate anche voi che le sue gambe siano più lunghe di quanto dovrebbero?
GQ ha anche discusso con Wright del suo ruolo nello show, nel passato, nel presente e nel futuro. Ad esempio, chiedendogli com’è stato interpretare un paraplegico a una così giovane età.

Avevo dieci anni [quando ho avuto la parte], quindi “Come faccio a interpretarlo? Come ci si sente?” sono state le ultime cose che mi sono chiesto. Semplicemente non muovevo le gambe… gli attori disabili non sono rappresentati a sufficienza nei media. Sono consapevole che è un argomento delicato… e so che sono fortunato a potermi alzare alla fine delle riprese.

Giovane o no, Wright si è impegnato seriamente nel suo lavoro e ha ricevuto molto supporto anche dagli altri membri del cast, fra cui Kristian Nairn (Hodor).

È il mio migliore amico. Anche lui è diventato molto famoso. Quando abbiamo iniziato, entrambi eravamo senza esperienza e ovviamente, dovendo stare sempre a contatto, potevamo diventare o buoni amici o nemici giurati. Fortunatamente, abbiamo fatto amicizia. Ha un grandissimo senso dell’umorismo, è divertentissimo e mi guarda le spalle come farebbe un fratello.

Per farvi capire quanto vanno d’accordo questi due vi ricordiamo quella famosa volta in cui hanno condiviso una torta Hold the Door 😛

Ma in questo momento, la cosa a cui Wright pensa più intensamente è la fine dello show – gli è rimasta una sola stagione da girare! Come si sente al riguardo?

Terrorizzato! Quando lo show sarà finito avrà impegnato praticamente metà della mia vita. Sarà stranissimo, un po’ come dover lasciare la scuola. È una sensazione agrodolce perché siamo una famiglia così unita… e anche perché, beh, sarà la fine di un impiego pagato.

Stagione finale o meno, non vedo l’ora di vedere cosa combinerà Bran in questa stagione. I suoi poteri aumenteranno?

Tornando al servizio per GQ, troveremo altre foto e il continuo dell’intervista nel numero primaverile!
Non preoccupatevi: Pyat Enzo Pree di Ma Come Ti Westeros  darà presto il suo parere su questi outfit!

 

 

 

Alex

Rispondi