Kit Harington: “Abbiamo girato scene false per ingannare i fotografi”

Lunedì sera, Kit Harington è stato al Jimmy Kimmel Live! e ha risposto ad alcune domande di Jimmy. Diamo un’occhiata.

Come prima cosa, Jimmy Kimmel ha fatto del suo meglio per avere alcuni spoiler. Kit è stato fermo nella sua intenzione di non svelare nulla, ma ha detto che la produzione “ha falsificato alcune scene” di proposito per ingannare i paparazzi. Non sarebbe la prima volta.

Quello che potreste aver visto su internet… potrebbe non essere vero.” Kit potrebbe anche scherzare, ma se sta mentendo, lo fa in modo molto preciso: stando a quanto ha detto, ha girato tre scene finte, che in totale hanno richiesto cinque ore di riprese.

Qui sotto, Kimmel chiede a Jon Snow della sua presenza al Glastonbury Music Festival, insieme a molti suoi colleghi di Game of Thrones.
Kit racconta un paio di avvenimenti divertenti successi con Richard Madden, Alfie Allen ed Emilia Clarke. E qualche episodio successo in vacanza in portogallo con gli amici.

Ma Kimmel non si dà per vinto, e continua a cercare di carpire informazioni sulle possibili origini Targaryen di Jon Snow. Poi, Kimmel racconta che sua figlia, di tre anni, ha una cotta tremenda per Jon Snow.

Infine, Kit e Jimmy hanno parlato della presenza, o meglio dell’assenza, di Game of Thrones in Corea del Nord.


Emilia per Elle

Cambiando argomento, il magazine Elle ha rilasciato un’anticipazione del suo articolo di copertina su Emilia Clarke (Daenerys Targaryen), che uscirà il 18 luglio. Naturalmente, alcune delle domande riguardano Game of Thrones. Questo è quello che ha detto a proposito del finale imminente:

Oddio, non ci dormo la notte. Oh, sbaglierò qualcosa. È l’ultima stagione e sbaglierò tutto. Gli altri mi dicono ‘Sei tu – tu e Daenerys ormai siete la stessa persona. Devi fidarti del tuo istinto!’ Ma io penso sempre di doverci lavorare di più. Più alte sono le aspettative, più alto è il rischio di fallire. Sembra bruttissimo, ma è vero! Non voglio deludere nessuno.


Sophie per Variety

Infine, Sophie Turner (Sansa) ha rilasciato un’intervista a Variety, in cui ha parlato dello stato emotivo di Sansa all’inizio della settima stagione. Ha ripetuto che, anche se Sansa è felice per Jon e la sua nuova posizione di Re del Nord…

In un certo senso non sente che gli altri abbiano riconosciuto il fatto che lei ha salvato praticamente tutti e che ha permesso la vittoria nella Battaglia dei Bastardi. Quindi è un po’ frustrata. E sicuramente credo che ora lei sappia che insieme lavoreranno molto meglio, perché con la morte di Ramsay, in un certo senso lui le ha dimostrato che la apprezza e che la ascolterà molto di più. Ma si sente comunque un po’ frustrata e ferita. Ferita per il fatto che non abbia detto nulla o che non l’abbia proposta come Regina del Nord.

Sophie ha detto la sua opinione anche sul rapporto fra Sansa e Ditocorto, spiegando che anche se “è chiaramente in debito con lei”, Ditocorto potrebbe aver fatto la mossa giusta venendole in aiuto alla Battaglia dei Bastardi, quando ne aveva bisogno.

C’era della diffidenza prima. In un certo senso lei crede che così abbia ripagato i suoi debiti e abbia mostrato la sua lealtà, e credo che stia pensando di tornare a fare squadra con lui.

Invitare Ditocorto a fare parte della tua squadra… dire che è rischioso è dire poco. Sophie ha continuato a fare allusioni cupe, dicendo che ciò che ama di più della nuova stagione sarà vedere

Vorrei vedere se Sansa si ribellerà in modo da fare qualcosa di cui potrebbe anche pentirsi, nei confronti delle persone che ama. Prima era anche troppo obbediente e ora, finalmente, ha avuto ciò che vuole, ma non sembra abbastanza. Stare con uno dei suoi familiari non sembra essere abbastanza. Ed è interessante da osservare, come sta provando a gestire il suo potere.

Insomma, la settima stagione sarà molto interessante per Sansa Stark.


Intanto se vi siete persi il video di Kit che imita i vari personaggi dello show… E’ tempo di recuperarlo!

Traduzione: Chiara B.
Editing & Adattamento: Quinn

Commenta questo post

Quinn

Rispondi