Aidan Gillen “Ditocorto sta provando ad incrinare i rapporti fra tutti gli Stark”

Quando vediamo Lord Petyr “Ditocorto” Baelish sullo schermo, sappiamo che c’è qualcosa in ballo. Da quando ha riunito i Cavalieri della Valle con Sansa alla fine della sesta stagione, è stato a sussurrare senza sosta all’orecchio della giovane Stark, alimentando le sue paure e includendola nei suoi intrighi.

Nell’ultimo episodio “Eastwatch”, Jon Snow è lontano e Ditocorto è partito in quarta, iniziando a mettere Arya e Sansa l’una contro l’altra. Aidan Gillen ha parlato al New York Times dei piani del suo personaggio.

Per iniziare, Aidan non pensa che Petyr Baelish sia nato malvagio.

Da ragazzo, ha sofferto un grave danno emotivo quando la sua amata Catelyn Tully ha scelto il maschio alfa Brandon Stark al suo posto, e da allora è ossessionato dal potere.

“Questa è la reazione all’essere umiliato e rifiutato in amore da ragazzo. In questo è molto bravo, sapete? L’universo di GoT è crudele.”

Al momento Ditocorto sta complottando per mettere Arya e Sansa l’una contro l’altra. Dovremmo preoccuparci per le sorelle; Ditocorto ha messo a segno degli intrighi molto elaborati, tra cui far gettare Ned Stark in una cella, assassinare Re Joffrey e uccidere Lady Lysa Arryn. Ma Aidan non pensa che Ditocorto sia diabolico come tutti credono:

[La malvagità di Ditocorto] è patologica. Cerco di non interpretarlo come un vero cattivo, sul serio, anche se ha avuto la sua parte in molti degli atti o eventi più pericolosi che abbiamo visto in sette stagioni. La maggior parte in realtà.

Ditocorto pensa solo ad accumulare potere, e se per farlo deve calpestare delle persone, così sia.

Parlando degli Stark aggiunge:

Non direi che compromettere la famiglia Stark fosse un obiettivo. È opportunistico…  sta provando a incrinare i rapporti tra tutti (gli Stark).

In parole povere se distruggere la relazione tra Sansa e Arya migliora la sua posizione, per lui va bene.

Ditocorto pianifica tutte le sue mosse in anticipo o è più reattivo, cioè si muove rapidamente per sfruttare le opportunità che si presentano?

“È una combinazione delle due… dipende da cosa gli capita. Alcune sono solo ipotesi, e non vanno sempre bene. Ma di solito sì.”

E poi c’è Sansa. Ditocorto la vuole davvero al suo fianco mentre siede sul Trono di Spade, come le ha detto in “The Winds of Winter”?

Sì, forse. Non credo che dovesse essere preso alla lettera. Sansa doveva prenderla letteralmente. Ma con il suo personaggio, dice una cosa e ne intende un’altra. Non era molto lontano dalla verità. (I suoi sentimenti) forse sono accidentali. Non sto interpretando un interesse romantico. So che sembra così, ma è qualcosa di leggermente diverso.

Ci sono molti ‘forse’ in questa risposta, ma è appropriata per Ditocorto. Aidan descrive l’interesse di Ditocorto per Sansa come “una specie di tutorato, in termini di insegnare a Sansa le vie della manipolazione, come giocare al Gioco, o modi per sopravvivere.” Ma alla fine, è come se evitasse la risposta:

Sicuramente c’è una mancanza di chiarezza su cosa vuole, ed io penso che debba essere così. Non penso che dovrei avere qualcosa da dire a riguardo.

Se ve lo state chiedendo, no, Aidan non conosce lo scopo di Ditocorto, non solo perché lo show ha superato i libri e gli showrunner non sono pronti a rilasciare informazioni per paura dei leak.

E per quanto lo riguarda, non lo vuole sapere.
“Penso che se lo sai, lo interpreti, e potresti fare qualcosa di ovvio.”

Se chiedete ai fan, molti probabilmente diranno che Aidan interpreta Ditocorto come un cattivo, e non hanno paura di esprimere le loro speranze, per esempio, che Arya un giorno indossi la faccia di Ditocorto. (“Okay. Io potrei indossare la sua,” ha risposto pronto Aidan).

Anche con la malvagità evidente, cerchi sempre di renderla gradevole e un po’ divertente, a volte è una questione di visibilità. Se hai ancora molto da raccontare in un certo numero di episodi, a volte devi andare dritto ai dettagli della trama. Potrebbe sembrare un po’ più in ‘bianco e nero’ o, nel mio caso, malvagio. Al momento stanno succedendo un sacco di cose. State vivendo all’ombra dei draghi.

Ma Ditocorto è lontano dall’essere buttato fuori dalla trama e Aidan identifica Varys e Bran come minacce permanenti per il suo personaggio:

Varys e Ditocorto sono due persone che sanno veramente cosa fa l’altro. E quindi c’è sempre la minaccia di Varys, anche se non li vediamo insieme da un bel po’. Ovviamente Bran è un’altra minaccia, Ditocorto ha capito subito cosa intendeva Bran quando gli ha ripetuto che ‘il caos è una scala’ (The Spoils of War), di sicuro è stato un momento inquietante.

Infine, Aidan ha parlato del perché Lady Olenna non ha implicato Ditocorto nella congiura per assassinare Re Joffrey.

Dovreste chiederlo a lei, me lo sono chiesto anch’io. Forse voleva prendersi tutto il merito. Questa è la fortuna.

Avete capito cosa c’era scritto nella lettera che ha fatto trovare ad Arya? Quale sarà il suo fine ultimo?


Traduzione: Mariarosaria M.
Editing: Alex A.
Fonte: Winter Is Coming

Commenta questo post

Alex

Rispondi