Le star di Game of Thrones spiegano la tensione tra Arya e Sansa

La relazione tra Arya e Sansa è entrata in un territorio buio e pericoloso.

Le emozioni del loro ricongiungimento sono state messe completamente da parte nell’episodio “Beyond the Wall” quando la vecchia lettera messa da Ditocorto, ha infiammato la diffidenza di Arya nei confronti della sorella, che ha minacciato il controllo di Sansa su Grande Inverno. L’azione favorisce il piano a lungo termine di Ditocorto per spingere Sansa ad acquisire più potere per proteggere se stessa e potenzialmente addirittura eliminare la minaccia di Arya (che ovviamente sospetta di lui), facendo credere a Sansa che lui è l’unico di cui lei possa fidarsi.

Entertainment Weekly ha parlato con Sophie Turner (Sansa), Aidan Gillen (Ditocorto), con lo showrunner Dan Weiss e il produttore esecutivo Bryan Cogman di questo pericoloso colpo di scena per la famiglia Stark…

Dan Weiss:

“Sono diventate persone molto diverse. È questione di come ritornano insieme e quello che trovano delle cose che avevano condiviso da piccoli – se c’è ancora qualcosa. Le persone che si separano, si allontanano sentimentalmente. Questa è un’esagerazione fantasy della cosa. Bran si è allontanato molto di più dai suoi fratelli rispetto a chiunque altro, ma è rimasto qualcosa di lui? Quanto di Arya è Arya Stark di Grande Inverno e quanto è una Senza Volto? Sansa ha avuto il suo addestramento da Ditocorto, nel bene o nel male. Quanto della sua caratterista machiavellica l’ha contagiata? E cosa comporta? Si potrebbe pensare che una riunione di tre fratelli dovrebbe essere una gioia incredibile, e fino a un certo punto lo è. Ma c’è molta tensione e ansia sotto la superficie perché non sappiamo se riusciranno a relazionarsi tra loro adesso che vivono insieme sotto lo stesso tetto.”

Bryan Cogman:

“Sansa e Arya sono personaggi che non sono mai stati molto vicini e non si sono mai piaciute, ne hanno anche passate tante. Adesso hanno più cose in comune di quanto siano disposte a riconoscere. Solo perché gli Stark si sono riuniti, non vuol dire che sarà tutto rose e fiori. È una trama gotica divertente con Ditocorto che mette le Stark l’una contro l’altra. Il tono è difficile da trovare ma Sophie e Maisie sono fantastiche.”

Sophie Turner:

Nei libri si dice che Arya e Sansa siano due facce della stessa medaglia. Si vogliono bene ma sono molto diverse. Non sono mai andate d’accordo. E adesso che sono tornate insieme questo viene sottolineato perché hanno avuto percorsi totalmente diversi e si sono dovute adattare a situazioni differenti fino a non riuscire a vedere le cose dal punto di vista dell’altra. Non parlano di cosa hanno passato. Non hanno mai avuto una comunicazione vera e propria da piccole e adesso che è di vitale importanza, non lo fanno e non riescono a comprendersi. Arya vede ancora Sansa come la ragazzina snob e presuntuosa che era prima di recarsi ad Approdo del Re. C’è una grave mancanza di comunicazione. C’è questa tensione sottostante. È come un fottuto film horror.”

Aidan Gillen:

“Vedere il mio piano realizzarsi non è cosa da poco. Ci sono in ballo cose di tutti i tipi con Ditocorto e la sua relazione con Sansa. Vederla raggiungere un nuovo calibro è piuttosto divertente. Con i piani accuratamente studiati c’è sempre un po’ di rischio. Lui si mette in una situazione che potrebbe ritorcersi contro di lui. Credo che a lui piaccia. I suoi piani non sono mai a prova di fallimento. Mette se stesso in gioco come un bravo giocatore d’azzardo.”

Sicuramente questa situazione è misteriosa e complessa. C’è chi sostiene Sansa, chi sostiene Arya e chi pensa stiano sbagliando entrambe. Secondo voi come andrà a finire tra le due Stark e lord Viscido-Baelish?

Vi lasciamo con un’intervista a Maisie e Sophie dove parlano delle difficili riprese sul set e a questa intervista totalmente #mophie rilasciata dalle due!


Traduzione: Mariarosaria M.
Editing: Alex A.
Fonte: Entertainment Weekly

Commenta questo post

Alex

Rispondi