Maisie Williams: ‘Arya è andata in cerca di guai in questa stagione’

Maisie Williams Arya Stark

Maisie Williams parla di com’è stato tornare a Grande Inverno e perché le è piaciuta la storyline dei suoi fratelli in questa stagione.

HBO: Com’è stato riunirsi sullo schermo con Sophie Turner (Sansa) e Isaac Hempstead Wright (Bran)?

Maisie Williams: Ero entusiasta di avere molte scene con Sansa, ma anche orripilata dal fatto che avremmo reso un inferno l’una la vita dell’altra. Ma ci siamo divertite molto sul set. Non ho messo piede sul set di Grande Inverno dalla prima stagione. È stato emozionante. Abbiamo iniziato da giovanissimi, siamo cresciuti con i nostri personaggi e abbiamo imparato molto. Sono molto fiera delle scene e non vedo l’ora di scoprire cos’altro faremo insieme. È quello che il pubblico attendeva, la riunione degli Stark-una volta che Jon tornerà a casa Arya sarà molto più felice, ne sono certa.

HBO: Che succede ad Arya quando Frittella le dice che Jon è Re del Nord?

Maisie Williams: Pensa solo al fatto che lui sia vivo e a casa. Volevo inserire un momento in cui si rivedeva la Arya bambina per un secondo. Può abbandonarsi alla possibilità di com’era la vita e come potrebbe essere di nuovo; non può stare con qualcuno che si occupa di lei insegnandole ad uccidere o le mette degli assassini alle costole per darle una lezione, ma un fratello maggiore può davvero proteggerla. Può sentirsi di nuovo giovane e ingenua.

HBO: Casa è come se l’aspettava?

Maisie Williams: È stata nei suoi sogni per tantissimo tempo e penso che sia uno dei problemi più grandi-quando torna tutto è cambiato e niente sarà più come prima. Quando arriva, capisce che voleva arrivare a casa per tornare dalla sua famiglia, ma tutti ne hanno passate troppe ed è agrodolce. Quindi in pieno stile Arya, va in cerca di guai e li trova. È tremendo.

HBO: Com’è cambiato il suo comportamento dall’ultima volta che è stata a Grande Inverno?

Maisie Williams: In questa stagione volevo riassumere tutto il viaggio fatto da Arya, le lezioni che ha imparato e metterle insieme in questa ragazza. Molte delle sue emozioni l’hanno abbandonata; la volevo più fredda e molto più tenebrosa. Si è addestrata per essere una Senza Volto, ha dovuto dimenticare del tutto chi era e nonostante sia tornata in pista con il nome di “Arya”, non tutti gli aspetti della sua personalità sono tornati con lei.

HBO: Com’è stato filmare il combattimento con Gwendoline Christie (Brienne)?

Maisie Williams: Abbiamo iniziato ad allenarci per quello molto tempo prima delle riprese. Mi piace sempre fare le scene di combattimento, ed è stato grandioso lavorare con Gwen; è un’attrice incredibile, ma è anche straordinaria con gli stunt. Abbiamo lavorato duramente e ne è valsa la pensa. È stato bello fare un allenamento; era un combattimento in un modo divertente e giocoso, invece di combattere fino alla morte, cosa che Arya ha fatto molte volte. Ha corso molti pericoli, quindi è stato bello vederla fare ciò che ama in un ambiente meno pericoloso.

HBO: Che ne pensi della tensione tra Arya e Sansa?

Maisie Williams: Tutti vogliono una riunione felice, ma quello non succederà in GoT; non è realistico dopo quello che hanno passato. È importante fare questo test di lealtà tra loro; avere qualcosa che possono superare insieme come una squadra. Sono entusiasta che abbiamo avuto qualcosa di figo da fare e che si siano finalmente liberate di Ditocorto, perché lui era l’unico vero intralcio per il Nord. Non puoi avere quella grandiosa resa dei conti nell’episodio finale se non c’è un percorso che ti ci ha portato.

HBO: Arya si fida di Sansa in qualche modo? Perché non ne parlano e basta?

Maisie Williams: Arya fa fatica ad accettare che sia stata dura per tutti. Anche Sansa, credo. Ne hanno passate tante. È difficile provare solidarietà per un altro personaggio che sta venendo fuori da quello che ha vissuto. Arya è una testa calda, lo è sempre stata. Sono sempre stata grate che lo fosse con le persone giuste e adesso è con quella sbagliata, ma è sempre lo stesso personaggio con quel difetto. Cerca di tenere la bocca chiusa. Non sa cos’ha passato Sansa, e non vuole saperlo. Si è trasformata un po’ in un mostro, e verso la persona sbagliata, ma lei non lo sa.

HBO: È stato difficile da interpretare?

Maisie Williams: Le cose che ha visto l’hanno portata a credere che Sansa non stia facendo le cose per Casa Stark, ma per se stessa. Arya non comprende le circostanze in cui si trovava Sansa quando la costrinsero a scrivere quella lettera. Pensa di saperne di più. Ma Sansa e Arya sono persone molto diverse. Non sarebbero sopravvissute a quello che ha passato l’altra; Arya sarebbe stata uccisa molto tempo fa se avesse passato tutto quello che ha vissuto Sansa. Arya non le da la stima che si merita. Ma capiscono che Ditocorto le sta giocando e alla fine ce la fanno insieme.

HBO: Com’era l’atmosfera sul set durante la scena finale di Aidan Gillen (Ditocorto)?

Maisie Williams: Era molto triste. Tutti conosciamo bene Aidan. È una persona straordinaria e un essere umano adorabile, rispetto a chi interpreta nello show. Ha fatto un’interpretazione spettacolare, e per tutte le colpe che ha Ditocorto, Aidan è sempre riuscito a giustificare del tutto le sue azioni. Vediamo Baelish come una serpe e una brutta persona, ma si vede davvero il dolore nei suoi occhi e il conflitto nei suoi ultimi momenti: il panico assoluto. È stato incredibile vederlo attraversare quello che Ditocorto avrebbe provato, la connessione che ha con Sansa e ciò che significa per lui. Arya lo giustizia, ma in realtà la scena è di Sansa. E mostra un enorme progresso per lei. È il momento che tutti aspettavamo. So che è il momento che Sophie aspettava. È un bel modo di chiuderle la stagione per lei e chiudere la storyline di Ditocorto.

HBO: Che ne pensi del ruolo di Arya come boia?

Maisie Williams: Un po’ è come vede se stessa nella vita. Ha la sua lista personale, ma penso che andando avanti con Casa Stark, forse è questo che diventerà. Io e Sophie abbiamo sempre detto che sarebbe stato fantastico vedere Sansa sul trono e Arya come sua Mano, e anche se questo non è il caso, stanno ancora ricoprendo quei ruoli insieme.

HBO: Adesso che Arya è a casa si è dimenticata dell’uccidere Cersei?

Maisie Williams: Penso che Cersei sia ancora sulla sua lista. Penso che siano tutti ancora sulla sua lista. Ma al momento ha preso una deviazione. Avrà sempre quella lista. È ciò che la fa andare avanti.

HBO: Cosa pensi dell’Armata dei Morti a Nord?

Maisie Williams: Gli Estranei e il drago, Viserion, che attaccano la Barriera è un momento davvero strabiliante, ma è anche spaventoso. Poi mi ricordo che Arya ha un pugnale di acciaio di Valyria-non che un pugnale possa uccidere un drago-ma forse può cavarsela bene nell’ultima stagione.

Edit: Alex

Commenta questo post

Alex

Rispondi