[LO SPIEGONE] Jorah Mormont: il cavaliere esiliato tra libri e serie tv

jorah books series
Ser Jorah Mormont, erede dell’Isola dell’Orso, è un personaggio su cui ben pochi avrebbero scommesso, probabilmente, sia nei libri, sia nella serie TV.

Invece si è rivelato multisfaccettato come tanti personaggi di Martin, costretto a prendere decisioni difficili e spesso opinabili, e in altre circostanze rivelandosi invece un alleato affidabile e un vero eroe, nel senso più lato e “classico” del termine.

Proviamo a conoscerlo meglio, facendo un po’ di luce su cosa la saga cartacea e quella televisiva hanno messo in evidenza di Jorah l’Andalo.

Partiamo anzitutto dal suo passato, ovvero da quanto gli è capitato prima dell’inizio della storia.

In questo frangente ci viene in soccorso A Wiki of Ice and Fire.

“Quando Jorah diventa un uomo, suo padre Jeor Mormont si unisce ai Guardiani della Notte, al fine di lasciare al figlio l’eredità della Casa Mormont.
Jorah combatte nella Ribellione dei Greyjoy, durante la quale si distingue, mostrando coraggio esemplare sul campo di battaglia. Jorah è infatti uno dei primi uomini ad attraversare le mura di Pyke, capitale delle Isole di Ferro, posta sotto assedio e per il suo coraggio, riceve il cavalierato.

A differenza del successo della sua carriera militare, Jorah è stato però sfortunato in amore.

Il suo primo matrimonio è afflitto dall’infertilità. Sua moglie, una Lady della Casa Glover, in dieci anni subisce tre aborti, l’ultimo dei quali le è fatale.
Durante il torneo a Lannisport, per celebrare la vittoria sui ribelli Greyjoy, egli conosce la donna che sarebbe diventata poi la sua seconda moglie: Lynesse Hightower. Gli Hightower sono i Lord di Vecchia Città. Tra loro era celebre Lord Gerold Hightower, detto “Il Toro Bianco”, talentuoso spadaccino tra i fedelissimi di Rhaegar Targaryen. Lo troviamo infatti a difendere la Torre della Gioia assieme ad Oswel Whent ed all’ancora più celebre Arthur Dayne “Spada dell’Alba”, quando Ned Stark e i suoi arrivano in cerca di Lyanna (e di guai).

Tornando a Jorah: egli è immediatamente colpito dalla bellezza di Lynesse, tanto che chiede ed ottiene il suo favore durante il torneo.

Jorah combatte molto bene, conquistando un’improbabile vittoria su tutti gli sfidanti e nomina Lynesse sua Regina d’Amore e di Bellezza, com’era costume fare. Quella stessa notte chiede al padre di Lynesse, Lord Leyton, di poterla sposare e il Lord acconsente.
Anche se entrambi si sposano per amore, il loro matrimonio diventa presto infelice. Dopo aver passato la maggior parte dei suoi anni tra gli sfarzi e la vita prospera della sua famiglia, nel densamente popolato Altopiano, Lynesse è impreparata alla vita aspra e per nulla mondana dell’Isola dell’Orso. E così, rapidamente, cresce la sua infelicità. Jorah tenta vanamente di farla felice, cercando di riprodurre lo stile di vita della moglie attraverso regali costosi, ma finisce solo col rovinare le proprie finanze.

Nel disperato tentativo di pagare i suoi debiti va contro uno dei più antichi divieti presenti nei Sette Regni: vende degli schiavi.

Quando Eddard Stark viene a sapere che egli ha venduto schiavi ad un Tyroshi, lo condanna alla pena di morte, ma quando Eddard giunge sull’Isola dell’Orso per giustiziarlo, scopre che Jorah è già fuggito. Invece di raggiungere il padre e prendere il nero, Jorah va con Lynesse a Lys, dove tenta di vivere come un mercenario. Con il rapporto già teso dal loro esilio e Jorah che non è ancora in grado di permettersi lo stile di vita che la moglie desidera, e mentre Jorah combatte i Braavosiani sul Rhoyne, scopre che Lynesse ha un amante. Quando torna a Lys, l’amante di sua moglie gli dice che sarebbe stato fatto schiavo per i suoi debiti se non avesse rinunciato a lei e lasciato la città. Con il cuore spezzato, esiliato dalla sua patria, Jorah si reca a Volantis, dove rimane fino alla fine dell’anno. Nelle Città Libere continua a lavorare come mercenario non affiliato, vendendo la sua spada al miglior offerente.”


Infine giunge al matrimonio di Daenerys Targaryen e Khal Drogo a Pentos, Viserys Targaryen prende Ser Jorah al suo servizio. 
Sperando di guadagnare un perdono reale, Jorah riferisce segretamente i movimenti di tutti i Targaryen a Varys. E poi sappiamo tutti com’è andata avanti…
Ma vediamo quali sono le differenze tra il Cavaliere Esiliato dei libri e quello della serie tv.
1- Tali differenze anzitutto riguardano l’aspetto fisico del personaggio.

Il Jorah dei libri è “un grosso uomo di mezza età, ha la carnagione scura ed è molto villoso. I suoi capelli iniziano a cadere, ma è ancora un uomo forte (“fit”) e in salute. Daenerys non lo considera particolarmente bello. (Wiki)”.
Ne possiamo avere un’idea tramite questo disegno di Caroline Hirbec.

Artwork di Grimhel

 

E la HBO invece ci ha regalato il fascinoso scozzese Iain Glen: un metro e ottantacinque di occhi chiari e voce profonda. Non che ci si lamenti della scelta, invero. Naturalmente le esigenze “estetiche” di scena hanno avuto la loro parte nella scelta. Ma, nela serie, questo non è l’unico caso di attore avvenente scelto per un ruolo che di partenza avrebbe indicato il contrario. Ad ogni modo, aspetto piacevole a parte, Glen si è dimostrato perfettamente all’altezza della situazione dal punto di vista recitativo.

iain glen

2- Il secondo elemento che dobbiamo considerare è la famiglia da cui proviene.

Nella serie noi conosciamo l’eroico padre di Jorah, Jeor Mormont, amato Comandante dei Guardiani della Notte, e la cugina, la fiera Lyanna Mormont, una ragazzina non più che dodicenne o tredicenne inaspettato capo della famiglia con gli attributi del caso.

Nei libri la presenza di Jeor è massiccia forse più che nella serie. Lyanna è, invece, solo una scritta su una pergamenta inneggiante al Re del Nord. Null’altro sappiamo di lei. Conosciamo invece la sorella di Jeor, Maege Mormont, che segue Robb Stark nelle sue spedizioni. Nonché la figlia di Maege, Dacey Mormont, sorella maggiore di Lyanna, che balla (e purtroppo muore) con lui alle Nozze Rosse e probabilmente ne è anche invaghita. Sia Maege, sia Dacey sono guerriere, com’è consuetudine nella stirpe dell’Isola dell’Orso.

3- Il terzo elemento da considerare è, naturalmente, la storia e le vicende di cui il nostro cavaliere è protagonista.

Come sappiamo la progressione della serie tv è ben oltre la storia dei libri. Pertanto non possiamo essere certi che quanto accaduto nella sesta e settima stagione non debba accadere negli ultimi due tomi delle Cronache che attendiamo (da anni).

Ma, al momento, possiamo affermare anzitutto che ci sono delle differenze nel rapporto tra Jorah e Daenerys.

Il loro legame nasce dall’inizio e prosegue sia che lui sia presente al suo fianco, sia dopo che viene esiliato quando Dany scopre il suo tradimento iniziale. Ma se nei libri Daenerys condivide un momento di intimità con Jorah, pur pentendosene subito dopo, e si chiede ad un certo punto se non le convenga sposare sia lui sia Daario Naharis, nella serie tv il loro rapporto non si evolve mai dal punto di vista sensuale. D’altro canto Jorah nei libri appare in generale più fastidioso e appiccicoso, a volte. Meno piacevole, spesso per gelosia. La scena in cui viene scacciato lo vede gestire la cosa malissimo nei confronti di una Daenerys che inizia la discussione con l’intenzione di perdonarlo e riaccoglierlo. Jorah infatti pone l’accento su quanto Dany dovrebbe perdonarlo per la fedeltà e l’amore che le ha dimostrato negli anni. Fa anche leva sul fatto che ha smesso di vendere informazioni a Westeros una volta accortosi di essersi innamorato di lei.

Nella serie TV Jorah sembra in generale meno possessivo.

Sintomatico anche il fatto che non mostri acredine nei riguardi di Jon anche quando capisce che Daenerys è attratta da lui. Ci sono alcuni che addirittura sostengono che ci sia del valore simbolico dietro al gesto di Jorah di lasciare a Jon Lungo Artiglio (la spada di Valyria dei Mormont che Jeor aveva regalato a Jon tempo addietro). Un “passaggio del testimone”, si sostiene, per l’amore della regina Targaryen.

Nei libri Jorah e Daenerys non si sono ancora ritrovati. In compenso, Jorah ha trovato Tyrion e insieme si sono recati da Daenerys.

Inoltre, nei libri non è Jorah a contrarre il morbo grigio (per quel che sappiamo potrebbe non ancora averlo contratto, ma le vicende che lo portano alla malattia non si verificano), che invece è caratteristica di un altro personaggio non esistente nella serie. Si tratta di Jon Connington, fedelissimo di Raeghar, con un ruolo che non riveleremo qui perché potrebbe essere spoiler per chi non ha letto i libri.

Nei libri Jorah non è con Daenerys quando Drogon la porta via dalle Fosse di Combattimento. Ed è lì che siamo rimasti: a lei che, allo stremo delle forze, viene ritrovata da un khalazar. Di tutto ciò che potrebbe accadere non sappiamo nulla.

Ma, insomma, speriamo di saperlo presto.

 

 

jorah-mormont

 

***

Fonte: Wiki

Immagini di copertina: Jorah/libri by Caroline Hirbec e Jorah/TV by Liu Yan.
Composizione: Aranel&ILa(per le quotes da Wiki)
Editing: Aranel/Mariacristina M.

Aranel

Graphic & Concept Designer, Illustrator and Cartoonist. But most of all, Art Lover. Daughter of the North. Nerd, and proud.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.