Terminati 55 giorni di riprese per la battaglia più lunga mai girata in Game of Thrones!

Le battaglie sono famose per essere difficili da filmare. Gli attori devono imparare ed eseguire ripetutamente coreografie complicatissime, si devono gestire centinaia di comparse e ai cavalli non importa di rispettare il programma. Quindi, ci vuole tempo per le battaglie e le più lunghe finora, la Battaglia dei Bastardi e l’imboscata ai Lannister di ritorno da Alto Giardino, hanno richiesto un mese ognuna per essere completate.

Se capite che è molto, resterete impressionati quando scoprirete che le riprese della battaglia che seguiamo da gennaio sono terminate dopo 55 notti consecutive!

Attenzione: spoiler all’orizzonte!

La sequenza di battaglia più lunga di GoT è finalmente terminata dopo mesi di riprese al set di Moneyglass a Toome e sul set con green screen di Magheramorne, quest’ultimo potrebbe essere usato per altre scene, ma l’ultima battaglia di Grande Inverno è finita, e non riusciremo a vederla per ancora un anno.

Come negli anni precedenti, quando finiscono delle riprese così difficili, i produttori festeggiano in qualche modo e sappiamo che anche stavolta è andata così, molti membri della troupe hanno condiviso sui social una nota di ringraziamento dai “vari produttori”. Jonathan Quinlan, aiuto regista per 20 episodi, è stato uno di questi:

“Questo è per i Draghi della Notte. Per aver resistito 55 notti di fila. Per aver sopportato il freddo, la neve, la pioggia, il fango, la m***a delle pecore di Toome e i venti di Magheramorne. Quando decine di milioni di persone al mondo vedranno quest’episodio tra un anno, non sapranno quanto duramente abbiate lavorato. Non gli importerà di quanto eravate stanchi o di quanto fosse difficile fare il vostro lavoro con temperature polari. Capiranno solo che stanno vedendo qualcosa mai fatto prima. E questo grazie a voi. Grazie, i vari produttori.”

La sincera e divertente nota cita “il freddo, la neve, la pioggia, il fango e la m***a delle pecore di Toome” riferendosi al set di Grande Inverno di Moneyglass (Toome) e cita anche “i venti di Magheramorne.” Nella didascalia sotto la foto Quinlan ha aggiunto:

“Dice tutto. 55 notti consecutive. 11 settimane. 3 luoghi. Non vedrete mai più una cosa del genere.”

Questi 2 mesi e mezzo di riprese superano il record precedente di GoT per la ripresa di una battaglia, che probabilmente era già un record televisivo.

A meno che le prossime riprese di Approdo del Re non lo detronizzino, ed è improbabile, questa battaglia di Grande Inverno sarà la scena d’azione più grande e costosa mai vista in TV.  Ovviamente, il tempo delle riprese non si traduce in tempo sullo schermo, quindi potrebbe non essere la battaglia più lunga dello show, ma di certo sarà la più elaborata.

Riguardo ai “3 luoghi” di cui parla Quinlan, a parte Moneyglass e Magheramorne (specificati nella nota dei produttori e di cui siamo informati da mesi), il terzo luogo potrebbe essere Saintfield, sappiamo solo che hanno girato lì.

È finita! Niente più foto clandestine nell’oscurità su cui fissarsi!

Le prossime riprese saranno: Fossa del Drago, la battaglia di Approdo del Re e chissà cos’altro! Restate sintonizzati.

 


Traduzione:  Mariarosaria M.
Editing: Alex A.
FONTE

Alex

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.