L’inverno è arrivato: la produzione della 7 stagione ritarderà!

La sesta stagione si è appena conclusa, ma stanno già uscendo notizie succose sulla settima.
Alcune anticipazioni arrivano direttamente dalla bocca dei due showrunner David Benioff e Dan Weiss, che hanno partecipato al podcast di Jim Norton e Matt Serra, the UFC Unfiltered Podcast.

È meraviglioso sentirli così eccitati, ma la rivelazione più interessante riguarda la data della premiere della settima stagione, che Weiss ha dichiarato arriverà più tardi del solito.

Non abbiamo ancora fissato una data, ma quest’anno è probabile che inizieremo un po’ più tardi.
Inizieremo più tardi del solito perché, lo sapete, alla fine di questa stagione è arrivato l’inverno e questo significa che un bel tempo soleggiato non è più adatto ai nostri scopi. Abbiamo rimandato tutto così da poter avere un bel tempaccio grigio e cupo anche nelle location più calde in cui giriamo.

Più tardi quanto? Beh, quando il presentatore gli ha domandato se la serie sarebbe tornata in aprile, Weiss ha fatto intendere di no. È quindi probabile che, a differenza delle precedenti stagioni, la premiere non sarà in quel mese.

Ned, te lo stai godendo l’inverno da lassù? Ah no scusa, dopo la morte non c’è nulla.

Però il ragionamento di Weiss dovrebbe in un certo senso farci gioire, o perlomeno farci fermare a riflettere. Come ha detto Sansa a Jon nel finale della sesta stagione, l’inverno è finalmente arrivato, ed è un bene che i produttori vogliano ritardare le riprese così che il tempo si sposi bene con la trama.

Di seguito riportiamo altri estratti interessanti del podcast.

  • Benioff ha confermato che alla serie restano ancora due stagioni e che non avranno il numero solito di episodi, ma non è sceso nei dettagli. “Queste ultime due stagioni saranno leggermente più corte. Non abbiamo il numero di episodi definitivo semplicemente perché ogni anno filmare richiede sempre più tempo”.
  • Riguardo all’opinione di George R. R. Martin sui cambiamenti apportati dalla serie, Weiss ha dichiarato: “Non dico che George abbia approvato ogni singolo cambiamento che abbiamo apportato, ma credo che, nel complesso, capisca cosa significhi dover adattare qualcosa. È una persona adulta e un vero gentleman”.
  • Quando hanno ideato Battle of the Bastards, Benioff e Weiss volevano dare un “senso di quanto tutto dipendesse dal caso”. Quando tutto intorno volano le frecce, non è necessariamente “il più bravo e coraggioso” a sopravvivere, piuttosto il più fortunato. “Puoi essere il combattente migliore del mondo, ma se una freccia non ti si conficca in testa è soltanto fortuna”. Jon Snow è stato decisamente fortunato, che il Signore della luce vegliasse su di lui?
  • I due showrunner non sono contrari all’idea degli spin off di Game of Thrones. Però sono talmente impegnati con la serie madre che non hanno avuto il tempo di pensarci seriamente.
  • Sanno come finirà la serie. “Potremmo scrivere l’ultimo episodio anche adesso”. 😮 😮

E hanno finalmente confermato cosa ne è stato di Gendry: “Sta ancora remando”.

Traduzione: Antonietta
Editing: Quinn

Commenta questo post

Quinn

3 Comments

Rispondi