Il team di Game of Thrones parla del fatale colpo di scena per Jaime: questo significa che ci sarà una guerra nella sesta stagione?

thronesL’episodio finale della quinta stagione di Game of Thrones era così pieno di eventi sconvolgenti e morti scioccanti, che forse il momento più cruciale di tutti potrebbe essere ampiamente sfuggito agli spettatori: la tragica morte di Myrcella Baratheon, la figlia di Cersei e Jaime, avvelenata dall’amante del principe Oberyn, Ellaria Sand, con un bacio fatale.

Abbiamo chiesto agli showrunner Dan Weiss e David Benioff se questo rappresenterà un atto di guerra, da parte di Dorne, contro i Lannister.

“È un atto di guerra da parte della persona che l’ha perpetrato”, afferma Weiss. “Ma non penso che Cersei sarà particolarmente interessata a di chi sia stata la colpa di quanto è successo a sua figlia; è successo, a Dorne. Potrebbe trovarsi in uno stato d’animo più bellicoso del solito quando lo scoprirà”.

Benioff sostiene che l’assassinio di Myrcella alimenterà sicuramente l’odio di Cersei per il fratello fuggiasco, Tyrion, che ora si è alleato con Daenerys:

“Nella sua testa, Myrcella le è stata portata via da Tyrion; lo incolpa ancora per la morte di Joffrey, ed è lui il diretto responsabile del fatto che Myrcella sia andata a Dorne. Quindi, per come lei vede le cose, entrambe le morti dei suoi figli sono da scaricare alla sua porta. Questo è un motivo in più per accrescere il suo odio omicida per lui”.

L’attore Nikolaj Coster-Waldau – che specifica di non avere la più pallida idea di ciò che accadrà nella prossima stagione – immagina che Jaime avrà qualche problema a spiegare quanto successo all’amata sorella.

“Non sarà facile, vero?”, riflette l’attore. “Ha già passato le pene dell’inferno. Sarebbe come dirle: ‘Vuoi prima la buona o la cattiva notizia?’. Ma dopo tutta la questione religiosa che si è creata [con il Credo Militante a prendere il potere ad Approdo del Re], l’intero equilibrio politico si è mosso. Non è ben chiaro cosa accadrà”.

L’attore ha anche dichiarato che ritornerà ad Approdo del Re con il fidanzato di Myrcella, Trystane Martell. Coster-Waldau ha osservato che Trystane si potrebbe trovare nella stessa situazione di Myrcella a Dorne dopo che il principe Oberyn era stato assassinato – a parte il fatto che Cersei è molto meno incline a mostrare pietà rispetto al principe Doran.

Jaime-and-Myrcella“Cersei ora ha qualcuno su cui poter portare a termine la sua vendetta: Trysta ne”, afferma Coster-Waldau. “Lui dovrebbe prendere il posto di suo padre nel Concilio. Credo che forse Jaime dovrebbe chiedere al capitano: ‘Lasciami qui – mi costruirò una casetta laggiù!’”.

Intanto, Coster-Waldau spera che i fan siano stati toccati dalla sua scena finale con la figlia, ormai condannata, un momento che lui ha trovato particolarmente commovente.

“La bellezza della scena sta nel fatto che lei dica: ‘Sono felice che tu sia mio papà’”, sostiene Coster-Waldau. “Lui è profondamente toccato da emozioni che non sapeva nemmeno di poter provare. Ed è un momento così breve, così veloce, così sfuggente”.

 

Traduzione: Chiara B.
Fonte: Entertainment Weekly

Alex

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.