Jane Goldman: ecco cosa potete aspettarvi dal mio prequel di Game of Thrones

Man mano che ci avviciniamo alla fine di Game of Thrones, l’interesse per i potenziali spinoff si fa sempre più acceso.

I dettagli che abbiamo sono pochi, ma sappiamo che attualmente HBO sta sviluppando quattro o cinque serie prequel, ognuna scritta da un autore diverso. Lo scrittore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco George R. R. Martin è coinvolto in ognuno di questi progetti, ma non in tutti allo stesso modo. Gli showrunners di Game of Thrones David Benioff e Dan Weiss, invece, non ne saranno partecipi.

Recentemente una di questi autori, Jane Goldman (sceneggiatrice di Kingsman – Secret Service), ha rilasciato un’intervista ad IGN, in cui ha raccontato ciò che possiamo aspettarci dalla sua serie:

Se potessi dirvi su cosa si basa la mia serie – sì, credo che un lettore o qualcuno che ha visto lo show reagirebbe così: “Oh, quello! Ok.” Penso che sarebbe riconoscibile come un certo evento del passato, ma non credo di potervi dire altro.

È bello sapere che almeno una delle serie sarà basata su “un evento del passato”, anche se a questo punto, potrebbe essere qualunque cosa.

Ricordiamoci che HBO ha confermato che non si faranno prequel basati sulla Ribellione di Robert né sulla serie di Dunk ed Egg. Inoltre, ribadiamo che è ancora presto e che la serie della Goldman non è ancora stata accettata per essere pienamente sviluppata – la teoria che abbiamo è che HBO esaminerà alcune proposte e poi sceglierà l’idea, o le due idee che giudica migliori.

Il libro racconta le storie di Dunk & Egg, circa 90 anni prima degli avvenimenti di Game of Thrones.
Link amazon: http://amzn.to/2fWL4Ek

Quindi, che cosa può voler dire che l’argomento sarà “riconoscibile”? Per esempio, che lo show avrà degli elementi soprannaturali? Draghi, Estranei, non-morti, eccetera?

Sì, voglio dire, quelle sono cose che esistono nell’universo creato da George e sicuramente sono un aspetto che amo, quindi, ehm, sì. [Ride] Sono certa che ci sia qualche elemento del genere in tutto ciò che si sta sviluppando adesso, ma, sì – credo che saranno presenti, sì. Sto dicendo davvero troppo! Non posso dirvi assolutamente nulla.

La Goldman ha appena iniziato a lavorare nel franchise, e si preoccupa già degli spoiler come i veterani del mestiere. Complimenti!

Jane Goldman ha anche detto che ha lavorato a stretto contatto con Martin:

“Ho avuto il piacere di passare del tempo con lui, lavorando insieme e discutendo delle nostre idee.”

E a proposito di quando potremo aspettarci di vedere qualche prequel…

Se parliamo di quali spinoff saranno realizzati, penso che in questo momento nessuno lo sappia, ma la mia impressione è che HBO sia ferma nel voler sviluppare qualcosa che possa essere trasmesso non troppo tempo dopo la fine della serie, il che è la ragione per cui ci stanno lavorando così seriamente.

Se Jane Goldman avesse delle idee su come finirà Game of Thrones, non le andrebbe sicuramente a dire in giro.

“Ah, sì, non dovrei proprio rispondere a questa domanda! E se dicessi che lo so, chissà come mi torturerebbero per avere quelle informazioni?”


Traduzione: Chiara B.
Editing: Alex A.
Fonte: WiC.net

Commenta questo post

Alex

Rispondi