George Martin: “Lo show sarebbe potuto durare 11, 12, 13 stagioni”

Dopo otto stagioni, quest’anno Game of Thrones sta giungendo al termine, ma il creatore del mondo che ha regalato così tanto successo a HBO avrebbe voluto che lo show continuasse ancora per diversi anni.

“Saremmo potuti arrivare fino all’undicesima, dodicesima o tredicesima stagione”

Ecco quanto ha dichiarato George R. R. Martin ai microfoni di Variety sul red carpet degli Emmy, dove Game of Thrones aveva ottenuto il maggior numero di candidature con 22 nomination. Ha detto che la decisione di concludere adesso lo show dipendeva dagli showrunner David Benioff e D. B. Weiss.

“Era più o meno da cinque stagioni che David e Dan ripetevano che si sarebbero limitati alla settima. Siamo riusciti a farli arrivare fino all’ottava, ma non oltre. Circa cinque anni fa c’è stato un periodo in cui loro volevano fermarsi a sette stagioni e io ne ho proposte dieci, ma hanno vinto loro, sono loro che ci lavorano davvero.”

Per quanto riguarda degli eventuali spinoff dedicati ai personaggi più amati di Westeros, Martin ha detto che secondo lui la storia è giunta al termine, e gli attori dello show, tra cui Emilia Clarke, Kit Harington, Peter Dinklage, Maisie Williams e Sophie Turner, sono pronti a esplorare nuovi progetti.

“Conosco tutti gli attori, e per quanto siano tutti eccezionali, sono tutti ansiosi di passare oltre e affrontare altri ruoli. Non vogliono passare una vita intera interpretando la stessa parte ed è giusto così, è fantastico, abbiamo avuto un cast meraviglioso.”

Questo non significa che il mondo di Game of Thrones smetterà di comparire sui nostri schermi.

Infatti, Martin ha rivelato di avere in cantiere “altri cinque show, cinque prequel in fase di sviluppo che sono ambientati in altre epoche della storia di Westeros; alcuni hanno luogo solo cent’anni prima di Game of Thrones, altri cinquemila anni prima.”

Agli Emmy di quest’anno, Game of Thrones ha vinto i premi per Miglior serie drammatica, Miglior composizione musicale per una serie televisiva, Migliori costumi fantasy o di fantascienza, Migliori effetti speciali visivi, Miglior missaggio per una serie televisiva, Miglior scenografia per una serie in costume o fantasy, Miglior coordinamento stunt per una serie drammatica e Miglior trucco prostetico.

Tra gli attori nominati, Peter Dinklage ha ricevuto il premio per Miglior attore non protagonista in una serie drammatica.


Traduzione: Chiara B.
Editing: Alex A.
FONTE

Alex

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.