Game of Thrones ha tagliato la battuta finale di Beric Dondarrion

Beric Dondarrion
Beric Dondarrion, colui che è stato riportato in vita per ben 10 volte al servizio del Signore della Luce, è stato uno dei tanti personaggi a morire nell’ultimo episodio di Game of Thrones, “The Long Night”.

L’attore Richard Dormer/Beric Dondarrion ha parlato con The Hollywood Reporter dei suoi ultimi momenti sul set e di come non si sarebbe mai aspettato che il suo personaggio arrivasse fino in fondo. “Ho sempre saputo che aveva uno scopo e, come abbiamo visto, finalmente l’ha raggiunto. È sempre rimasto al fianco di Arya. “

Sapevo che avrebbe avuto a che fare con gli Stark.

Sapevo che sarebbe stato Jon Snow (Kit Harington), Arya o Sansa (Sophie Turner). Doveva avere qualcosa a che fare con la promessa fatta da Beric a Ned Stark nella prima stagione. Non mi ha così sorpreso leggerlo.

[Nel caso l’abbiate dimenticato, Beric Dondarrion apparve per la prima volta nella stagione 1 (allora interpretato da David Michael Scott), quando Ned Stark, in qualità di Primo Cavaliere, gli diede il compito di trovare la Montagna e di consegnarlo alla giustizia. Non andò a finire bene, visto che la Montagna lo uccise più di una volta. Ma ne è valsa la pena, perché Beric è riuscito così a salvare Arya Stark dall’attacco dei wight nel salone di Winterfell.]

La scena, che vede Beric pugnalato diverse volte nel tentativo di impedire ai wight di inseguire Arya e il Mastino, è sembrata molto dolorosa … e in effetti lo è stata.

“Hai visto con quanta forza mi hanno sbattuto dappertutto sul set?” mi ha chiesto Dormer. “Li ho colpiti tutti quei muri. E’ stato brutale!”

Ricordo quel giorno. Di solito non riguardo le mie scene sul monitor, ma c’era un particolare che volevo vedere. Volevo assicurarmi che sembrasse realistico dopo essere stato accoltellato. Dopo la “Bericata”, corre via. Ho visto quest’ombra zoppicante. Ho sentito un nodo alla gola. Ho provato empatia per lui. Mi sentivo dispiaciuto per Beric. Mi sono sentito così dispiaciuto per questo personaggio. Non lo dimenticherò mai. È stato piuttosto commovente. Riusciva ancora a correre nonostante fosse stato pugnalato diciassette volte.”

Ok, prima di tutto “Bericata” è un ottimo modo per descrivere questa scena.
Secondo, pur non avendo sofferto troppo per Beric mentre guardavo l’episodio – d’altra parte non avevamo passato molto tempo con il suo personaggio – Dormer mi ha fatto riflettere sul fatto che dovessi riguardare la scena della sua morte. Ha subito innumerevoli colpi prima di soccombere definitivamente in quella sala.

“Credo che sia perché deve assicurarsi che Arya sia al sicuro. Una volta che la guarda negli occhi e sa che è sopravvissuta all’attacco, sa di aver fatto la sua parte e che ora può morire. Ciò che lo spinge ad andare avanti è quasi una forza spirituale sovrumana. È questo che lo porta ad attraversare la porta. È così che può entrare nella stanza, guardare Arya e sapere che è al sicuro. Vuole dirle un’ultima parola. Ho detto qualcosa il giorno in cui abbiamo girato la scena, ma sono felice che non l’abbiano usata.”

Quindi quali sono state le ultime parole di Beric che non abbiamo udito?

“Vivi”. L’ho guardata e le ho detto solo “Vivi”. E poi, boom – muore. Ma non riesce a dirlo [nell’episodio] e non ha bisogno di farlo. Vivere è stata la sua lotta per tutta la serie. Ha lottato per proteggere la vita, per proteggere gli innocenti. È un vero cavaliere, suppongo. Era nobile.

Mi va bene che quella battuta sia stata tagliata; è un po’ scontata. Applausi per il sacrificio di Beric, però!”


È interessante notare che Arya non è l’unico personaggio salvato da una …Bericata.
Anche il Mastino, che Beric tranquillizza durante un attacco di panico all’inizio dell’episodio, beneficia della sua presenza. È il Signore della Luce che si prende cura del fratello Clegane più giovane?


“[Beric] sa che il suo destino, quello di Arya e quello del Mastino sono stati uniti insieme fin dal primo giorno. In qualche modo, sta anche salvando il Mastino. Sta salvando sia Arya che il Mastino. Sa che il Mastino può aiutarlo a compiere un’altra parte del suo destino: uccidere la Montagna. Credo che Beric pensi “Se salverò [il Mastino], lui si prenderà cura di [Arya]. Lei farà qualcosa di speciale e lui farà qualcosa di speciale. ” C’è sempre stato un rispetto riluttante per il Mastino. Credo gli stia simpatico. Penso che a Beric piaccia davvero il ragazzo. Sono come il giorno e la notte; non c’è modo che possano essere amici. Eppure, eccoli lì, a proteggersi l’un l’altro e a lottare per lo stesso obiettivo. L’ho trovato davvero molto profondo.”

Penso che tutti possiamo concordare sul fatto che il Mastino abbia una gran voglia di uccidere la Montagna. Cavolo, lui e Arya possono farlo insieme.
Beric flaming sword


Alla fine, Dormer ci ha rivelato ciò che gli mancherà di più dello show.

“Mi mancherà la mia spada, la mia spada di fuoco. (Ride) Hai presente, quando vago per il mio appartamento alla ricerca del mio accendino? Penso sempre che se fossi ancora Beric, potrei semplicemente fare, “Vroom!” Accendere la sigaretta senza problemi. (Grande risata). Mi manca tanto il mio costume e mi mancherà quel cameratismo. Abbiamo riso così tanto mentre giravamo lo show. È stato un duro lavoro, ma ci siamo fatte tante risate e abbiamo cantato molte belle canzoni.”

Beric


Tipo divertente, Dormer.

Riposa in pace, Beric Dondarrion. Finalmente.

***

Fonte: WiC
Traduzione: Monia R.
Editing: Mariacristina M./Aranel

Aranel

Graphic & Concept Designer, Illustrator and Cartoonist. But most of all, Art Lover. Daughter of the North. Nerd, and proud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.