8 curiosità su Maisie Williams che ve la faranno vedere sotto una luce completamente diversa

Arya Stark è una tipa davvero tosta, proprio come colei che la interpreta, l’attrice inglese Maisie Williams. Nonostante sia diventata famosa a soli 12 anni, quando fece la sua prima audizione per interpretare la vendicatrice Arya che in Game of Thrones brandendo la spada fa a pezzi il patriarcato, potreste sapere relativamente poco della riservata attrice. Nei prossimi due anni, una volta andata in onda l’ultima stagione di Game of Thrones, la vedrete in molti progetti, ma nel frattempo, ecco un paio di interessanti curiosità che scommettiamo non avete mai saputo della star ventunenne.

1. Maisie iniziò a recitare a scuola da ragazzina, ma la sua prima vera passione fu la danza.

Iniziò a prendere lezioni all’età di 10 anni presso la Scuola di danza di Susan Hill, anche se i suoi genitori non potevano permettersi di mandarla a una scuola d’arte. Dopo essersi esibita in un talent show a Parigi, incitata dalla sua maestra di ballo (e inventandosi uno sketch durante un laboratorio di recitazione improvvisato che consisteva nel lanciare una palla da bowling contro il fratello), trovò il suo primo agente.

2. La sua prima audizione fu per un ruolo in Nanny McPhee e il Big Bang, ma non ottenne la parte.

Perchè? Perché sembrava troppo giovane. Nonostante ciò riuscì ad arrivare tra gli ultimi due finalisti. “All’epoca ne rimasi davvero delusa”, ha spiegato in un’intervista a FanSided, “ma ora mi rendo conto che fui brava ad arrivare così lontano”.

3. La sua famiglia è cresciuta in compagnia di 13 cani.

Non sorprende quindi che ami così tanto il suo cane, Sonny, adottato alla Bristol Dogs and Cats Home.

4. Quasi non partecipò all’audizione per Game of Thrones perché lo stesso giorno aveva in programma una gita scolastica in una fattoria di maiali.

Fortunatamente sua madre la convinse ad andare. “Chi non vuole visitare un allevamento di maiali a 12 anni?” ha chiesto scherzosamente alla BBC.

5. Lo scopo principale di partecipare al provino: potersi finalmente permettersi un nuovo laptop.

Ha detto al Guardian: “Il mio patrigno, Gary, mi guardò e disse: ‘Penso che avrai abbastanza soldi per pagarti un paio di computer portatili, Maisie'”. “All’improvviso potevo pagarmi le lezioni di ballo e le gite scolastiche, tutte quelle cose che era sempre stata mia madre a pagare. Ero in grado di essere d’aiuto.”

6. Sua madre, Hilary, era una coordinatrice di corsi universitari quando lasciò il lavoro per stare accanto a sua figlia sul set.

Venne criticata per aver permesso a Maisie di lasciare la scuola prima di conseguire i GCSE, per concentrarsi sullo show. “Odio quando la gente dice che non sono istruita”, ha detto all’Irish Times. “Mi è stata data questa straordinaria opportunità. Se non l’avessi colta ora probabilmente lavorerei in un ufficio. Ho fatto capolino nel mondo dello spettacolo e intendo rimanerci. Non ho alcun rimpianto.” Oltre a lavorare con un tutor sul set di Game of Thrones, Maisie ha anche studiato arte dello spettacolo al Bath Dance College.

7. Maisie è una convinta sostenitrice dei diritti delle donne, incoraggiata dalla battaglia della madre contro il cancro al seno, nonché dalle sue esperienze con il cyberbullismo.

“È sopravvissuta così tante volte“, ha detto di sua madre in un’intervista a People. “È sopravvissuta alle relazioni, al cancro al seno e si sforza costantemente di fare di più per aiutare gli altri”. Maisie permette a sua madre di accedere al suo account Twitter per aiutarla ad affrontare il cyberbullismo.

8. Uno dei suoi più grandi modelli per come è riuscita a bilanciare la sua vita personale e professionale è Lena Headey, che interpreta Cersei Lannister in Game of Thrones.

“È un’attrice fantastica ma non vive sotto i riflettori”, ha detto al Guardian. “Non ho mai visto titoli su di lei. Credo che semplicemente abbia capito come si fa – non voglio essere sulle pagine di Hello!


Traduzione: Monia R.
Editing: Alex Auriuso
FONTE

Alex Auriuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.