Conleth Hill: “Varys è stato messo in disparte”

Nel periodo in cui è stata fatta questa intervista, Conleth era ancora nel bel mezzo della produzione. Si esprime con emozioni contrastanti a riguardo.
Gli attori di Game of Thrones sono molto affezionati ai loro personaggi, soprattutto quelli che ci sono sin dalla prima stagione.

L’intervista a Conleth rispecchia i sentimenti di qualcuno che sta ancora passando la fase di “dispiacere” per la propria fine.

Una delle cose che ho pensato più spesso dopo aver saputo la mia fine è stata “Cosa ho fatto di sbagliato?”.
Ho sempre sentito di attori che venivano portati fuori a cena, o che ricevevano una telefonata. Mentre io l’ho saputo freddamente leggendolo sulla carta.

Cosa ne pensa del tradimento di Varys?

Brillante. Nobile. Varys è sempre stato assolutamente veritiero nelle sue parole. Voleva il giusto sovrano sul trono. Lo dice così tante volte nel corso delle stagioni. Non ha distrazioni d’amore o desiderio, mai avute. Adesso che ho processato l’accaduto sono ok, ma all’inizio ero inconsolabile.

Sei stato dispiaciuto di non aver avuto più nessuna scena con Littlefinger?

Si sono stato molto scontento della cosa. Soprattutto del non aver avuto nessuna reazione “on screen” riguardo la sua morte. Ho avuto questi sentimenti nelle ultime stagioni, il mio personaggio è diventato un po marginale e la concentrazione è aumentata su altri. Ma non è un problema, questo è uno show corale, anche se è stato un po frustrante.

Nella sua totalità lo show è stato favoloso, anche se l’ultimo paio di stagioni non sono state le mie favorite.

2×09 – Blackwater

Cosa ti sarebbe piaciuto vedere in più con Varys?

Mi sarebbe piaciuto avere un ultimo meeting con Littlefinger.
Nelle ultime stagioni i protagonisti sono stati altri, come nell’impresa al Nord dove sono andati a recuperare un wight.
Varys non è un eroe, non è un combattente, parte di me pensava “Anche io voglio andare” ma non avrebbe avuto senso.

Anche quando c’è stato il ritorno a Westeros… Hai Varys a tua disposizione, il ragno tessitore, che conosce King’s Landing come il palmo della sua mano e non può essere utile in qualcosa? Non saprei. Non sono insoddisfatto, sembra che lo sia, ma non è così.

Quali sono state le tue scene preferite?

Ho amato il viaggio con Tyrion, solo noi due nella portantina. Le cose che sono state dette in quel momento rispecchiavano perfettamente gli outsiders e gli emarginati.
Certe scene e dialoghi sono spariti nel momento in cui la fonte da cui trarre materiale (libri) si è esaurita.

Nell’ultima stagione e nella precedente, ci sono state scene veramente epiche, e quello che il mio personaggio faceva erano le “previsioni del tempo”. Così ho pensato che stesse perdendo la sua arguzia.
Se Varys è sempre stato un uomo intelligente e pieno di risorse, com’è possibile che smettesse di colpo di essere informato su cosa succedeva intorno a lui?

Tirando le somme, Conleth Hill ha centrato il succo del discorso.

Il maestro dei sussurri, la spia “numero 1” di Westeros che da un paio di stagioni a questa parte non è servito a nulla, se non a tradire Dany quando ha iniziato a capire che stava perdendo le staffe. E a beccarsi battute sulle palle. – Quinn –

Traduzione EW e Editing: Quinn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.