Maisie e l’ottava stagione: il suo più grande rimpianto

arya the bells
Siete rimasti delusi dal fatto che Arya/Maisie non abbia affrontato Cersei Lannister nell’ottava stagione di Game of Thrones?

Soprattutto se vi ricordate che il nome della subdola regina è stato presente sulla lista di Arya per tanti anni?

A quanto pare gli attori la pensano come voi – o almeno, appena letto il copione.

Quando Entertainment Weekly ha chiesto a Maisie Williams quale fosse il suo maggiore rimpianto per quanto riguarda Arya, l’attrice ha risposto “non aver girato una scena con Lena Headey [Cersei] in questa stagione”. Maisie ha spiegato:

“Volevo stare nuovamente sul set con Lena, è una persona davvero simpatica. E volevo che Arya uccidesse Cersei, anche se avesse portato alla morte di Arya stessa. Addirittura, quando ho letto che la scena di Cersei e Jaime ho pensato, ‘Ora lui si toglie la faccia [ed è Arya]’ e poi muoiono entrambi. Pensavo che la motivazione di Arya fosse questo, che [il desiderio di uccidere Cersei] le desse la spinta.”

Poi Maisie ha iniziato a pensare un po’ di più al percorso del suo personaggio nell’ultima stagione e ha accettato la direzione diversa di Arya, più ricca di speranza.

“Il Mastino dice, ‘Vuoi essere come me? Vuoi vivere come me?’ Nella mia testa, la risposta era: ‘Sì’. Ma immagino che passare la notte con Gendry, rivedere Jon, capire di non combattere solo per sé stessa, ma anche per la sua famiglia – ecco, queste cose tirano fuori in Arya tutte quelle emozioni umane che non provava da tanto tempo. Quando il Mastino le chiede se ha un’altra scelta, tutt’un tratto Arya si rende conto di avere così tanto per cui vivere, così tante possibilità da esplorare. Per me è stato uno shock, perché non mi ero immaginata che il suo arco narrativo sarebbe andato in questa direzione in questa stagione. Poi ho capito che avrei potuto riportare Arya ad essere di nuovo una sedicenne.”

arya and the hound

Conclude Maisie:

“Non è un finale à la Game of Thrones per Arya, è un lieto fine. Mi ha permesso, come attrice, di portare Arya in un luogo in cui non pensavo sarei tornata.”

A quanto pare, anche Lena Headey sperava di apparire in una scena con Maisie Williams nell’ultima stagione.

Lo racconta così:

“Ho continuato a immaginarlo fino a che non ho letto il copione. C’erano scene [spezzettate] [belle grosse] (non sono sicura di quale delle due intenda qui) e non avevano nulla a che fare con quello che avevo sognato. Si è trattato di tornare con i piedi per terra e accettare che non sarebbe successo. Quello che accade a lei e Jaime alla fine è quasi poetico.

Come sapete, Cersei è morta insieme a Jaime Lannister durante l’attacco a dorso di drago di Daenerys, in cui Approdo del Re è stata messa a ferro e fuoco e parti della Fortezza Rossa sono crollate.

Per quanto riguarda il futuro di Maisie, l’attrice si sta preparando alla vita post-GoT, che prevede “The New Mutants”, uno spin-off degli X-Men.

“Sono preoccupata per quello che verrà, voglio semplicemente dimostrare le mie capacità di attrice e prendere il meglio da questa serie”, spiega Maisie. “Non ci sono molte opportunità per fare tutto quello che vuoi con un personaggio e in questa stagione faccio davvero tanto. Quindi qualsiasi cosa succeda dopo, ho fatto in modo che questo lasciasse il segno.”

***

Fonte: EW
Traduzione: Alessandra P. 
Editing: Mariacristina M./Aranel
Images courtesy of HBO

Aranel

Graphic & Concept Designer, Illustrator and Cartoonist. But most of all, Art Lover. Daughter of the North. Nerd, and proud.

One Comment

  1. Concordo con l’analisi della Williams. Le parole di Clegane sono state un’ottima trovata degli sceneggiatori, bello ricordarsi finalmente che parliamo di una ragazza di 16anni: non ho accettato quasi nulla dell’ottava stagione, ma questa cosa, insieme ai suoi sguardi mentre scappava tra la folla durante l’eccidio di approdo del re… solo applausi 🙏🏻

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.