Casey Bloys si esprime sulle lamentele post-finale: “C’era da aspettarselo”

Non tutti sono soddisfatti del modo in cui il “Trono di Spade” è finito.

E questo, secondo il presidente della programmazione della HBO Casey Bloys, c’era da aspettarselo.

Parlando a Variety, Bloys ha lodato i creatori della serie D. Benioff e D.B. Weiss per il loro lavoro nel portare a termine l’adattamento dei romanzi fantasy di G.R.R. Martin.

“Penso che i ragazzi abbiano fatto un ottimo lavoro” ha raccontato Bloys. “E’ sempre triste quando uno show finisce ma fa parte del ciclo della vita della TV e la vita va avanti. Ovviamente siamo molto orgogliosi dello show.”

L’orgoglio resiste nonostante le lamentele sui social media riguardo al finale. La fine dello show ha nettamente diviso i fan.

“Penso che in parte c’era da aspettarselo, essendo lo show così famoso, non è possibile accontentare tutti,” dice Bloys. “Più o meno a metà è piaciuto e all’altra metà no. È quello che ti aspetti. Penso che i ragazzi abbiano fatto atterrare un aereo enorme e han fatto un gran bel lavoro. Ma non riuscirai mai a rendere tutti felici e neanche dovrebbe essere questo l’obiettivo.”

Bloys ha anche respinto le critiche riguardo al fatto che l’ottava stagione – la più corta di tutta la serie con 6 episodi – avrebbe dovuto essere più lunga.

“Fa parte del ‘non puoi accontentare tutti’; i ragazzi avevano un piano in mente da molto tempo. Non è stata una cosa buttata lì a caso in cui abbiamo detto ‘massì, facciamone solo 6’. È stato intenzionale, faceva parte del piano.”

Indipendentemente da come si siano sentiti riguardo al finale, 19.3 milioni di telespettatori hanno guardato il personaggio interpretato da Emilia Clarke, l’eroina diventata cattiva Daenerys Targaryen, morire per mano del suo amante, Jon Snow.

Dopo l’avventura HBO, Benioff e Weiss sono stati reclutati dalla Disney per scrivere e produrre 3 nuovi film nella saga di “Star Wars.”
La scorsa settimana, l’amministratore delegato della Disney Bob Iger, ha annunciato che la coppia avrebbe diretto il prossimo film di “Star Wars” dopo “The Rise of the Skywalker” in uscita a Dicembre; un film ancora senza titolo programmato per il 2022.

Con HBO i due sceneggiatori avevano in progetto “Confederate”.

Un dramma storico-alternativo che avrebbe dovuto essere creato da Benioff e Weiss dopo il “Trono”. Dopo che la serie era stata ordinata dalla HBO nel 2017, “Confederate” ha ricevuto critiche davvero negative. L’efficacia della HBO nel creare una serie capeggiata da due uomini bianchi che hanno ipotizzato un mondo in cui il Sud ha vinto la Guerra Civile e la schiavitù è rimasta legale, è stata messa in discussione. (ma dai….- Quinn)

Bloys ha comunicato che, dato l’impegno di Benioff e Weiss preso con “Star Wars”, “Confederate” è stato messo da parte indefinitamente.

“Produrranno i film di “Star Wars” e quindi l’hanno accantonato. Se vorranno tornare per portarlo avanti, lo faranno. E noi li seguiremo.”

Traduzione: Giulia Giraudo (Fonte)
Editing: Quinn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.