Daniel Portman ospite alla festa dell’Unicorno a Vinci

Durante la quindicesima edizione della Festa dell’Unicorno a Vinci, Daniel Portman aka Podrick Payne, è stato il primo ospite della giornata di Venerdì!

Durante il panel di circa un’ora Daniel ha risposto a tante domande sia sulla serie tv che sui progetti futuri.

Purtroppo non è stato possibile fare un live continuativo su facebook ma qua ne trovate un paio:

Fra le varie domande che sono state poste a Daniel, la più controversa ovviamente è stata quella di cosa ne pensa del finale.

Poco prima lui aveva detto che Daenerys non è fra i suoi personaggi preferiti, anzi, proprio non gli piace. “Odio la monarchia”. Beh… è proprio uno scozzese!

“Potrebbe essere stato meglio – riferendosi al finale -. Ma non vedo perchè ci sia tutto questo odio per la fine dello show. Sicuramente alcune cose potrebbero essere andate diversamente ma il lavoro che c’è stato dietro è stato impressionante e non condivido l’odio generale che è partito dopo il finale” ps. ha poi rivelato di non aver visto ancora l’ultimo episodio ma sa cosa succede.

Uno dei momenti migliori del panel, anzi due, sono stati quelli relativi alla DOMANDA FONDAMENTALE. Ma cosa ha fatto alle prostitute?

Daniel inizia così: “Tutto quello che si è creato intorno al mito di Podrick Payne come miglior latin lover dei 7 regni viene anche rapportato alla mia persona. Questo è molto strano ma io non faccio niente per smentirlo. Finchè andrà avanti così andrà bene anche per me. ahah.”

Un genio insomma.

La seconda affermazione è stata invece: “Certe cose non si possono chiedere in una stanza piena di persone”, un fan aggiunge anche che secondo lui “Pod ha cantato alle prostitute, ecco cos’è successo”. Dopo questa affermazione Daniel scoppia a ridere e dice “Decisamente NO.”

Vogliamo parlare delle espressioni alle domande? ahah
Quale è stata una delle migliori lezioni che ha imparato sul set?

Sicuramente una frase che mi disse Peter Dinklage durante la seconda stagione, mi è rimasta impressa e ne farò sempre tesoro. Io ero molto agitato e parlavo tanto, lui se ne uscì con: “Stop trying so hard”.

Imparare ad usare la spada è stato complicato sul set di Game of Thrones?

No, io sono scozzese. (applausi dal pubblico ahah – Quinn)

Fra le varie cose che hai dovuto imparare sul set quale è stata la migliore?

Andare a cavallo, è una delle cose che ho apprezzato di più imparare a cavalcare. Ho anche dovuto impegnarmi molto perchè all’inizio Pod non è bravo, quindi dovevo essere doppiamente attento al lavoro svolto perchè per “non sembrare capace, devi essere capace”, nel suo caso.

Durante le varie domande, anche su Brienne, Daniel ha rivelato che lui e Gwen sono ottimi amici e ogni scena girata insieme a lei è sempre stata molto amichevole e sentita da entrambi, grazie alla loro grande amicizia.

Per salutare definitivamente Podrick Payne, gli è stato chiesto se pensava che Pod sarebbe morto nell’ottava stagione, e come vede il futuro del suo personaggio dopo il finale.

No non credevo che Pod sarebbe morto. Non tieni in vita un personaggio come Pod se poi pensi di farlo morire (poco prima ad una domanda aveva risposto dicendo che Pod inizialmente doveva durare solo un paio di stagioni, ma il suo lavoro è piaciuto e quindi l’hanno tenuto per più tempo nello show).
Dopo tutto quello che gli è capitato spero che Pod si trovi una moglie e una famiglia e viva in pace a King’s Landing, perchè di cose gliene sono successe parecchie e ha già “dato”.

Quinn
Foto: Alessandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.