Cancellato il prequel di Game of Thrones “Bloodmoon”!

naomi watts
HBO ha più Game of Thrones in cantiere, ma il prequel scritto da Jane Goldman e interpretato da Naomi Watts non sarà tra questi.

Goldman ha inviato un’email al cast e alla troupe del progetto per dire loro che il pilota è stato cancellato.

HBO non ha confermato il prosieguo della serie.

Il prequel era stato creato dallo scrittore di Kingsman e da George R. R. Martin. Si sarebbe svolto migliaia di anni prima delle guerre, dei romanzi e dei draghi del GoT guidato da Emilia Clarke e Kit Harington, che ha concluso la sua corsa di successo lunga otto stagioni a maggio scorso. Intrecciando questioni di razza, potere, intrighi e White Walkers, il prequel gestito da Goldman aveva ricevuto il via libera al pilota nel giugno 2018.

Era stato scelto tra diversi script di prequel di Game of Thrones commissionati da HBO.

Mentre il pilota di cui sopra, accompagnato da enormi aspettative, era in fase di editing, HBO a settembre ha dato il via libera non ufficiale al pilota di un secondo progetto prequel di Martin e Ryan Condal. Quest’altro prequel sarebbe stato ambientato 300 anni prima degli eventi di Game of Thrones e si sarebbe proposto di raccontare dell’inizio della fine della casata Targaryen.

Il pilota annullato, il cui titolo provvisorio era “Bloodmoon”, aveva un cast di celebrità. Naomi Watts spiccava come attrice protagonista. Era stato scritto da Goldman e diretta da S.J. Clarkson. A quanto pare non andrà avanti. E questo dopo una lunga fase di post-produzione che includeva modifiche al filmato iniziale dopo che non era stato ben accolto e dopo voci su problemi che si erano verificati durante le riprese nell’Irlanda del Nord.

Questo non è del tutto insolito per una produzione di tale portata. I fan più accaniti della serie originale vincitrice degli Emmys 2019 ricorderanno che il pilota da 10 milioni di dollari per lo show creato da David Benioff e D.B. Weiss aveva anch’esso avuto un esordio difficile. Il duo e altri hanno ammesso che il pilota originale di Game of Thrones era un disastro. Richiese infatti di essere ripreso quasi interamente in mano, a costo di ingenti spese, prima che i dirigenti della HBO dessero il via libera per trasformare il progetto in una serie TV.

La notizia della cancellazione del prequel arriva quando il proprietario della HBO WarnerMedia sperava di soffiare un po’ di fuoco di drago oggi con una presentazione del suo servizio di streaming HBO “Max” sul lotto della Warner Bros a Burbank ad ipotetici investitori.


Ci sono grandi progetti per questa piattaforma nel prossimo futuro.

Il capo del conglomerato di telecomunicazioni ha dichiarato in una previsione pubblicata lunedì che HBO Max intende avere 50 milioni di abbonati statunitensi. Questo nei suoi primi cinque anni.

Game of Thrones probabilmente alimenta in parte quest’ambizione.

***

Fonte: Deadline
Traduzione ed editing: Mariacristina M./Aranel

Aranel

Graphic & Concept Designer, Illustrator and Cartoonist. But most of all, Art Lover. Daughter of the North. Nerd, and proud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.